Giappone, è tempo di ciliegi in fiore

Category:

Quando arriva la Primavera, l’intero Giappone, dal Kyushu allo Hokkaido, entra in fermento: uno dei momenti più magici sta per rivelarsi, ovvero i ciliegi in fiore, che attirano molte famiglie a gite fuori porta. E non solo, perché persone da tutto il mondo si mettono in viaggio per godersi uno degli eventi più significativi e meravigliosi che la natura giapponese abbia da offrire.

Perché i ciliegi? Come spesso accade quando si parla di cultura giapponese, tutto comincia in Cina. Durante il periodo Heian (794-1191) infatti vengono importate molte pratiche nobili tra cui quella dell’osservazione dei fiori, da cui prende appunto origine il termine che vedremo più avanti cioè “Hanami”. A onor del vero l’albero da fiore prediletto era quello della prugna, che piano piano nel corso dei secoli è stato sostituito dal ciliegio, in giapponese Sakura. Tra i giapponesi esiste oggi appunto la tradizione, che prende il nome di Hanami (letteralmente “vista dei fiori”). Con questa parola si intende il trovarsi sotto i ciliegi per ammirarne la bellezza e la particolarità.

Il periodo della fioritura varia a seconda della latitudine, per cui nell’isola di Hokkaido a Nord del Giappone i ciliegi fioriscono dopo che nelle regioni più a Sud.

Indicativamente a Tokyo i ciliegi fioriscono tra l’ultima settimana di marzo e la prima di aprile, quindi questo è il periodo migliore per godersi la città e i suoi ciliegi. A Tokyo ci sono moltissimi luoghi dove fare hanami, cioè ammirare i fiori di ciliegio. Eccone alcuni fra i più celebri.

Il Parco di Ueno in primavera si popola di migliaia di persone che con amici, famigliari o colleghi di lavoro fanno un pic-nic sotto i fiori di ciliegio.

Santuario Yasukuni: è un santuario per ricordare i caduti della guerra, si trova sulla Marunouchi Line presso la stazione di Otemachi o sulla Hanzomon Line presso la stazione di Kudanshita, dove tra l’altro c’è l’Istituto Italiano di Cultura.

Non lontano dal Santuario Yasukuni c’è il parco Chidorigafuchi dove tra l’altro si può noleggiare un pedalò per ammirare i Sakura dall’acqua che fa da contorno al Palazzo dell’Imperatore. E’ una zona davvero incredibile per l’Hanami.

Nel rilassante quartiere di Naka Meguro si possono ammirare i fiori di ciliegio in una cornice veramente unica lungo le sponde del fiume Meguro.

A pochi passi dal tempio Meiji-Jingu, vicino alla stazione di Harajku, c’è il parco Yoyogi, dove oltre a cosplay e gruppi rockabilly, in primavera è possibile ammirare i ciliegi in fiore tra migliaia di giovani giapponesi che fanno un pic-nic con gli amici.

sponsored
sponsored

Related Posts

Settimana particolarmente difficile per il lusso

Settimana assolutamente pessima per il settore del lusso, che ha sofferto per il ritorno delle paure sull'economia globale. Dati peggiori delle attese in arrivo dalla Francia e dalla Germania hanno fatto sì che soprattutto nella giornata di venerdì 22 marzo e del 25 in Asia le perdite si facessero ingenti

Le 5 migliori destinazioni europee per un weekend da sogno

Se stai pensando di andare via per un pò, una pausa in una città europea è l'ideale. Ma solo perché è una pausa in città, non significa che non dovrebbe essere lussuosa. Con British Airways che ha recentemente lanciato una vendita di lusso, abbiamo deciso di proporvi un elenco delle più belle città dove concedersi una pausa

VARATO IL PRIMO SUPERYACHT RIVA 50 METRI M/Y “RACE”: il mito entra in una nuova dimensione

Un sogno lungo 50 metri è diventato una nave di smisurata bellezza, chiamata“Race” dal suo armatore, e protagonista di una scenografica messa in acqua presso il cantiere della Riva Superyachts Division di Ancona