Search
Home / BUSINESS  / Con MAXlife il Lusso fa “Speed Date”

Con MAXlife il Lusso fa “Speed Date”

Una meravigliosa villa alle porte di Milano,  70 aziende del lusso, prodotti e brand d’eccellenza, imprenditori e businessmen interessati ad allargare la propria rete di contatti ed una formula inedita, lo “speed date”: questi gli

Una meravigliosa villa alle porte di Milano,  70 aziende del lusso, prodotti e brand d’eccellenza, imprenditori e businessmen interessati ad allargare la propria rete di contatti ed una formula inedita, lo “speed date”: questi gli elementi chiave del lancio di MAXlife The Luxury Club. Nato dall’idea di Mario Aquilino, imprenditore e proprietario del brand Medicallife, alta cosmesi, il network MAXlife riunisce partners d’eccezione nel settore del lusso, aziende di prestigio che offrono solo il meglio in ambiti diversi ma che si incrociano e si completano per un’offerta a 360°. E durante uno spumeggiante weekend nella meravigliosa cornice di Villa Borromeo a Cassano d’Adda MAXlife ha preso il volo, coniugando lo spirito imprenditoriale ad un’idea originale ed attualissima, quella dello speed date. Incontri one-to-one di pochi minuti per stringere accordi, ricevere i propri clienti, proporre affari, ideare nuove sinergie e stabilire contatti da approfondire con l’obiettivo di trasformare una stretta di mano in un progetto concreto, in aperture di nuovi mercati, in occasioni di visibilità e promozione. Excellence Magazine, da sempre vicino al mondo del Business e alle sue eccellenze, era presente al prestigioso evento in qualita’ di Media Partner.

maxlife_founders

Maxlife si presenta in effetti come un’interessante modalità di sviluppare il business in un mondo in continua evoluzione, convinti che per competere al meglio sia sempre più importante fare rete, sfruttando quelle reciproche relazioni che derivano da decenni di successi di ciascun partner nel proprio settore di riferimento. Per continuare a portare avanti, in Italia e all’estero, quelle realtà  “Made in” da sempre garanzia di eccellenza, che nascono dal savoir faire e dall’esperienza, dalla creatività e dalla cura per il dettaglio, dalla passione per il design e l’arte.

maxlife-ludovica-mascheroni-1

Tra i brand “in vetrina” durante l’evento di lancio, aziende di prestigio nel settore dell’architettura già partners MAXlife, da Arch-é a Porfido Pedretti, da Trait d’Union a Mosaico Digitale, da MYR energy management fino a  Tecnoshops e Amaranto, che con la progettazione e la realizzazione di negozi, hotel e ville luxury e “chiavi in mano”, portano l’artigianalità italiana in tutto il mondo. A rappresentare l’universo dell’arte la Fondazione Mazzoleni, che promuove a livello internazionale grandi nomi del patrimonio artistico contemporaneo ma anche emergenti “ad alto potenziale” all’interno delle manifestazioni più frequentate da vips e intenditori, e che ha voluto rappresentare la varietà dell’arte accostando alla  Marylin di Warhol, icona pop per eccellenza, le  dimensioni “grandiose” delle opere di un visionario Mattia Trotta e i corpi di Rabarama, piccoli “puzzle” accovacciati su se stessi, nidi lucenti che riflettono la realtà senza mai accoglierla, in un rimando di luce che resta introspezione intima, un ripiegarsi dell’anima su se stessa. Tra gli artisti presenti, partners del progetto, anche Juli Sculpteur, con le sue opere dall’inconfondibile stile parisienne, e Michele Roma, giovane fotografo di punta di patinate riviste di moda che ama ambientare i propri servizi giocando sul contrasto tra la bellezza raffinata di modelle e capi d’alta moda e location inattese.

maxlife2-trotta

Tra gli “oggetti del desiderio” esposti nelle belle sale di Villa Borrome, tra i soffitti affrescati e gli stucchi d’epoca, le “Unique Art Bags” Demanumea, i capolavori Raimond Art Design, l’ “exclusive italian caviar” Adamas, il pluripremiato Franciacorta di Franca Contea e l’Edelberg Gran Cru, marchio al top del mercato lusso delle bollicine,  ma anche il cashmere morbido e delicatissimo di Fabrizio Lai, i modelli della fashion designer Mary Nez, gli abiti sartoriali “tailor made” Amarcord, le penne e gli accessori per la scrittura Edelberg AG, veri e propri capolavori di design e arte, l’alta orologeria “Made in Switzerland” di  A. Favre & Fils, J.C. Pellaton, Tiret, i preziosi del gioielliere De Vivo, i pezzi unici di interior design firmati Ludovica Mascheroni e l’arredo dei marchi più prestigiosi esposti da Finardi. Senza tralasciare il settore “tempo libero” grazie alle sacche e mazze da golf Katana in puro stile “Jap”, i cap per equitazione di Kep Italia, le “isole galleggianti” di Paradisland, i trolley “super-lusso” di Edelberg AG, l’ospitalità stellata del Kilili Baharini Resort in Kenia e i safari di African Greenland, i pregiati tavoli e gli oggetti d’arte di Cornelli Glass e l’oggettistica di alta qualità in metallo di Officina De Giorgio.

maxlife-artbag

Anche la cosmesi ed il wellness hanno mostrato il proprio volto “luxury” grazie ai prodotti Medicallife Cosmetics, alle esclusive  SPA “solo per due” di MUSA nel cuore della Dolce Vita romana, all’esperienza di “maghi” della chirurgia plastica quali il dr. Andrea Bianco ed il dr. Federico Villani, alle novità hi-tech “Hair O2XYGEN” di SI Parrucchieri e Medicallife, e così via…Sempre nel settore arredo, ma in questo caso “ufficio”, la postazione “a scomparsa” di Riva 1908 per chi cercava un’idea brillante e “pret-a-porter” per collocare la postazione office ovunque, e le splendide e raffinate creazioni di Arcadia Light, Aleph, Montanaro design, Marmi Orobici, Nardi Italy. Nell’area servizi invece Groovy People, agenzia di management e spettacolo, Platinum Media Lab con un’offerta di prodotti editoriali “cross-media” d’alta gamma, Pure Lab per information technology e piattaforme web, l’agenzia di comunicazione integrata e press office Sviluppo Creativo,  MYR Consulting e Swiss Creative Lab con tante proposte “service”, e location per eventi prestigiosi come Villa Mazzucchelli, che ospita, tra Brescia e Lago di Garda, anche collezioni museali sui cavatappi e sulla moda ed il costume.

maxlife-orologeria

Durante il weekend si sono alternati agli speed date anche sfilate e performance artistiche. Tra gli ospiti più glamourous la vulcanica Alessandra Tonelli, creative director della maison Filippo Gabriele Luxury Shoes, che ha presentato il suo nuovissimo “Caccia all’uomo giusto sempre che esista”, edito da Pink Edizioni e brillantemente introdotto da Barbara Fabbroni, scrittrice e psicoterapeuta ora su LA7 come opinionista con il suo “Coach in love”. E visto che il lusso va a braccetto con la solidarietà, anche la favola “Il piccolo Mago e la stadera” di Barbara Gaiardoni ha avuto un proprio spazio all’interno di MAXlife per promuovere, in un modo originale, temi importanti come la dislessia e il potere quasi taumaturgico della parola scritta. Per chiudere in dolcezza l’evento, infine, il giovanissimo Matteo Manzotti, pasticcere diciottenne premiato dal maestro Iginio Massari grazie alla ”Framboise supreme”, torta di sua invenzione, ora anche volto di programmi televisivi dedicati alla pasticceria: sue le mille squisite creazioni d’alta pasticceria che hanno conquistato i tanti ospiti intervenuti alla kermesse.

ok

Perché il lusso è, prima di tutto, un piacere!  Maxlife.it

 

info@excellencemagazine.luxury

Review overview
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.

Logo Header Menu

Iscriviti alla Newsletter e scopri le ultime novità




Il/La sottoscritto/a dichiara inoltre di prestare il proprio specifico consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio tramite mail di comunicazioni informative,
nonché newsletter da parte di Excellence Magazine Luxury in relazione alle proprie iniziative.


Sign up for the Newsletter and discover the latest news




I, the undersigned, authorize my personal data to be processed for the purpose of receiving, via email, information and newsletters from Excellence Magazine Luxury as part of its initiatives.