Search
Home / ART & DESIGN  / ART & CULTURE  / Mostra collettiva Natale 2017

Mostra collettiva Natale 2017

[vc_row][vc_column][vc_column_text] [caption id="attachment_20183" align="alignleft" width="248"] Alessandra Carloni, Città-dei-balocchi, 2014, cm 110x90[/caption] Dopo la recente mostra personale “Racconti dipinti” di Alessandra Carloni, LICONI ARTE presenta una mostra collettiva  che durerà tutto il periodo natalizio fino a sabato 13

Alessandra Carloni, Città-dei-balocchi, 2014, cm 110×90

Dopo la recente mostra personale “Racconti dipinti” di Alessandra Carloni, LICONI ARTE presenta una mostra collettiva  che durerà tutto il periodo natalizio fino a sabato 13 gennaio 2018, poiché crediamo che a Natale sia interessante regalare Arte e Cultura. Sono presenti nell’esposizione gli artisti che hanno partecipato alle mostre precedenti, insieme a due pittori che per la prima volta espongono le loro opere in questa Galleria, Tancredi  Fornasetti e Francesco Partipilo, i quali  entrano dunque a far parte degli artisti Liconi Arte. Entrambi affrontano nella loro ricerca l’Astrattismo, seppur con approcci completamente diversi.
Tancredi Fornasetti, classe 1984, è il discendente della celebre famiglia di artisti milanesi. Fornasetti porta avanti una ricerca artistica singolare: il suo lavoro parte dall’astrazione per ritornare alla figurazione, eseguendo un percorso inverso a quello a cui tradizionalmente una certa Storia dell’Arte ci aveva abituati. Infatti  dopo l’avvento delle opere di Kandinsky e dell’Astrattismo gli artisti ebbero interesse a rinunciare all’illusionismo pittorico; si vide che dalla figurazione che attinge dal mondo reale, si poteva giungere all’astrazione. L’artista romano con la sua ricerca compie il percorso inverso, attraverso forme astratte geometriche costruisce la figurazione. Per quanto riguarda la componente astratta i  modelli di Fornasetti sono Mondrian, Kandinsky, Malevich e Soldati, ma per quanto riguarda la produzione astratto-figurativa il riferimento è quello delle opere di Depero; va notato però come i colori usati dall’artista romano siano influenzati dal mondo digitale odierno.
Francesco Partipilo, nato nel 1973, è un artista complesso da definire. Ad un primo impatto può apparire come legato all’astrazione geometrica, ma questo non è esatto poiché nelle sue opere stravolge le proporzioni geometriche, reinventa gli spazi.  A sua volta lo stile dell’artista prende spunto dall’Arte Cinetica, ne cita le suggestioni, ma è assente il senso di dinamismo e il gusto per l’illusione. In conclusione, come attestato da alcuni critici, Partipilo va ritenuto come uno dei più interessanti artisti erede del Movimento Arte Concreta, dove la figurazione delle geometrie delle opere è da ritenersi il risultato della percezione immediata, una geometria immaginaria ottenuta attraverso linee dinamiche  unita ad una gamma cromatica che spesso privilegia i colori primari. Gli artisti Gianrico Agresta, Luisa Albert, Luigi Baratta, Alessandra Carloni, Fabio Carmignani, Danesi ArtDesign,  Jacopo Mandich, Romain Mayoulou, Daniele Mini, Marina Tabacco e Giulio Zanet presentato nuove opere, privilegiando il piccolo formato.

Daniele Mini Orange Buick, 2010, cm 120×120

info@excellencemagazine.luxury

Review overview
NO COMMENTS

POST A COMMENT

Logo Header Menu

Iscriviti alla Newsletter e scopri le ultime novità




Il/La sottoscritto/a dichiara inoltre di prestare il proprio specifico consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio tramite mail di comunicazioni informative,
nonché newsletter da parte di Excellence Magazine Luxury in relazione alle proprie iniziative.


Sign up for the Newsletter and discover the latest news




I, the undersigned, authorize my personal data to be processed for the purpose of receiving, via email, information and newsletters from Excellence Magazine Luxury as part of its initiatives.