Search
Home / ART & DESIGN  / ART & CULTURE  / BRAFA Art Fair

BRAFA Art Fair

Excellence Magazine è lieta di annunciare che la prossima edizione di BRAFA,  la prima fiera internazionale d’arte dell’anno, si svolgerà dal 27 gennaio al 4 febbraio 2018 a Tour & Taxis (Bruxelles) e vedrà riunite 134 gallerie

Excellence Magazine è lieta di annunciare che la prossima edizione di BRAFA,  la prima fiera internazionale d’arte dell’anno, si svolgerà dal 27 gennaio al 4 febbraio 2018 a Tour & Taxis (Bruxelles) e vedrà riunite 134 gallerie e mercanti d’arte provenienti da sedici paesi.

Continuità e rafforzamento internazionale sono le parole d’ordine di una fiera che negli ultimi anni è cresciuta costantemente, ergendosi ad appuntamento imperdibile nel calendario del mercato dell’arte. Qualità ed eclettismo guideranno i visitatori attraverso le varie specialità che saranno presentate e che rivisiteranno la storia dell’arte dai tempi antichi fino all’epoca contemporanea attraversando qualsiasi origine e territorio. Passati da 46.000 nel 2012 a oltre 61.000 nel 2017, i visitatori di BRAFA sono sempre più numerosi e sempre più alla ricerca di opere d’arte di spicco e di scoperte in settori molto diversi tra loro come l’archeologia, la gioielleria, la pittura, la scultura, il mobile, il design, l’arte vetraria, le ceramiche e le porcellane, gli orologi a pendolo, gli oggetti d’arte, le cornici antiche, le tavole e i disegni originali di fumettisti e le creazioni contemporanee. Se da un lato questa maggiore affluenza riflette i progressi e la continua crescita della manifestazione, d’altro essa genera aspettative sempre più forti che i suoi organizzatori non possono disattendere. Prevale quindi un unico credo: quello della massima qualità. Un credo che sarà ripreso da tutti gli espositori: 134 nell’edizione 2018, due in più dell’anno precedente, e che vede aggiungersi a una base di gallerie fedeli, che ormai da anni portano alta la bandiera dell’evento, un gruppo di nuove gallerie di livello internazionale che concorrono a rafforzare la fiera.

Dunque, rispetto all’edizione 2017, 14 esperti parteciperanno per la prima volta a BRAFA 2018:
ArtAncient (Londra – archeologia, numismatica);
Galeria Bernat (Madrid/Barcellona – alta epoca);
Galerie Chastel-Maréchal (Parigi – arti decorative del XX secolo);
Galerie Philippe David (Zurigo – arte moderna e contemporanea);
Gladstone Gallery (Bruxelles – arte contemporanea);
Galerie Maeght (Paris – quadri e sculture del XX secolo);
Guilhem Montagut Gallery (Barcellona – arte tribale);
Renaud Montméat (Parigi – arte asiatica);
Osborne Samuel Gallery (Londra – scultura e pittura moderna inglese);
Galerie de la Présidence (Parigi – maestri del XX secolo e pittori figurativi degli anni ’50);
Galerie Ratton (Parigi – arte tribale);
Repetto Gallery (Londra – arte italiana del dopoguerra, Arte Povera, Land Art);
Galerie Schifferli (Ginevra – pitture e opere su carta XX secolo);
Theatrum Mundi (Arezzo – Stanza delle Meraviglie del XXI secolo).

Da notare il ritorno di Chamarande (Bruxelles – gioielli antichi), Galerie Christian Deydier (Parigi – arte asiatica) di Dario Ghio (Principato di Monaco – argenteria, oreficeria antica, oggetti da collezione), di Gallery Tanakaya (Parigi – stampe originali e antichità del Giappone dei secoli XVI-XX) e di Galerie Thomas Salis (Salisburgo – Arte & Design).

Quanto alle gallerie partecipanti, Harold t’Kint de Roodenbeke, Presidente di Brafa, dichiara: “È motivo di grande fierezza per Brafa presentare un tale panel di gallerie di livello internazionale e sezioni così rappresentative. Penso che il livello qualitativo proposto quest’anno sia il più alto di sempre ed è ovviamente motivo di grande soddisfazione. Tra l’altro non siamo mai stati pronti così presto: l’elenco dei partecipanti era praticamente già finalizzato a giugno. Questo dimostra che Brafa gode di un grande appeal e questo è un grande riconoscimento da parte dei nostri colleghi. Siamo impazienti di aprire le nostre porte a tutti i visitatori”

È Christo l’ospite d’onore della 63ª edizione di BRAFA Art Fair. Da Sabato 27 Gennaio a Domenica 4 Febbraio 2018 gli spazi del Tour&Taxis di Bruxelles ospitano Three Store Fronts, una storica scultura dell’artista di origini bulgare realizzata tra il 1965 e il 1966. Lunga più di 14 metri e alta 2 e mezzo è l’opera d’arte più grande mai esposta all’evento. La scultura è stata esposta per la prima volta in Olanda, al Van Abbemuseum di Eindhoven e successivamente all’interno della mostra “Christo and Jeanne-Claude: Early Works, 1958-69” del Martin-Gropius-Bau di Berlino nel 2001. Realizzata a partire da elementi recuperati nelle discariche e tra i resti di edifici demoliti si compone di facciate di negozi ricondotte alla freddezza del metallo. I drappi inseriti all’interno delle vetrine possono essere letti come un preludio a celebri opere successive come Valley Curtain o the Running Fence. La collaborazione tra BRAFA e Christo è nata in occasione della mostra Urban Projects all’ING Art Center di Bruxelles: una retrospettiva sui progetti urbani di Christo e Jeanne-Claude aperta fino al 25 Febbraio in Place Royale 6.

info@excellencemagazine.luxury

Review overview
NO COMMENTS

POST A COMMENT

Logo Header Menu

Iscriviti alla Newsletter e scopri le ultime novità




Il/La sottoscritto/a dichiara inoltre di prestare il proprio specifico consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio tramite mail di comunicazioni informative,
nonché newsletter da parte di Excellence Magazine Luxury in relazione alle proprie iniziative.


Sign up for the Newsletter and discover the latest news




I, the undersigned, authorize my personal data to be processed for the purpose of receiving, via email, information and newsletters from Excellence Magazine Luxury as part of its initiatives.