Search
Home / BUSINESS  / The National Italian American Foundation – Patricia de Stacey Harrison

The National Italian American Foundation – Patricia de Stacey Harrison

La National Italian American Foundation (NIAF), la più grande e fedele rappresentante degli oltre 20 milioni di cittadini Italo Americani che vivono negli Stati Uniti, ha festeggiato a inizio novembre il suo 42° anno di attività con un weekend ricco

La National Italian American Foundation (NIAF), la più grande e fedele rappresentante degli oltre 20 milioni di cittadini Italo Americani che vivono negli Stati Uniti, ha festeggiato a inizio novembre il suo 42° anno di attività con un weekend ricco di eventi, culminato a Washington con la consegna dei Niaf Awards. Per conoscere meglio la NIAF, abbiamo intervistato  Patricia de Stacey Harrison, co-chairman della Fondazione.

Sig.ra Harrison, da quanto tempo fa parte di Niaf?

Sono entrata nel Board negli anni ’90, ricoprendo diversi ruoli.

Come vive il fatto di essere al vertice di un’organizzazione che rappresenta ben 20 milioni di cittadini americani con origine italiana?

Sono circondata da uomini e donne che hanno raggiunto alti livelli di business e di governo, in settori pubblici e privati. Sono un’ispirazione e portano avanti valori che sono stati tramandati molto tempo fa dai nostri genitori, nonni e bisnonni.

Oggi gli italo-americani non sono più vittime di discriminazione e pregiudizi e, a fatica, ci si è anche allontanati da quell’immagine negativa troppo spesso legata a stereotipi. Nella sua importante carriera, quanto invece l’”italianità” è stata un valore aggiunto?

Ho sempre saputo che le mie radici italiane mi hanno fornito un bagaglio preziosissimo al quale ho sempre attinto. La nostra ricca eredità è documentata nell’arte e nella musica, nei libri, in politica – ogni settore della vita.  Mi sono anche ispirata ai miei genitori e a mio nonno che arrivò da Salerno quando era un ragazzo di 15 anni. E’ stato per me una guida, molte volte dandomi consigli su come affrontare una sfida che si presentava all’orizzonte. La nostra eredità italo americana ci fornisce l’amore per la vita ed il desiderio di rendere le nostre famiglie orgogliose.

Lei è una donna di comunicazione ma c’è un capitolo importante della sua vita legato alla politica. Cosa ha portato di quella importante esperienza nella Niaf che ha rapporti di collaborazione con il Congresso Americano, la Casa Bianca, le più importanti istituzioni internazionali tra cui l’Unione Europea, e le ambasciate di Roma e Washington?

Niaf è la prima organizzazione italo-americana che ha sede nella capitale ed è intenta a promuovere la cultura italiana e dare opportunità educative ai giovani. Ci sono così tanti Italo Americani nel Congresso e alla Casa Bianca, come leaders di organizzazioni e società di affari, che interagiscono con la Fondazione. Sono stata fortunate ad essere stata nominata Assistente del Segretario di Stato dal Presidente Bush, e onorata di essere al servizio di Colin Powell. Prima di questo ho gestito l’ufficio di Co-Chairman del Comitato Nazionale del Partito Repubblicano e ho prestatato i miei servizi alla RNC per quattro anni. In entrambi i casi ho lavorato con uomini e donne che volevano niente altro che servire il proprio paese.

Niaf investe ogni anno circa un 1.000.000,00 di dollari in borse di studio per giovani studenti americani. State preparando la futura generazione di leaders italo-americani?

Questo sta accadendo ora che i giovani uomini e le giovani donne a cui diamo borse di studio cominciano a parlare di cosa significhi avere radici italiane, come vedono questo patrimonio di valori che li prepara ad essere la futura generazione ad avercela fatta.

Negli anni del suo mandato, che cosa si augura per Niaf?

Gabe Battista ed io siamo i Chairman di Niaf ed il nostro obiettivo è sostenere e far crescere questa organizzazione per rafforzare i legami tra Stati Uniti e Italia, promuovere la cultura italiana, organizzare discussioni con leader di pensiero che garantiscano opportunità per scrittori e registi Italo-Americani, leader nel mondo degli affari e del governo, per connettere le nuove generazioni, condividere le loro competenze e assicurare alla gioventù italo americana un potenziale didattico e contribuire ai più alti livelli della società civile.

by Francesca Macchia

info@excellencemagazine.luxury

Review overview
NO COMMENTS

POST A COMMENT

Logo Header Menu

Iscriviti alla Newsletter e scopri le ultime novità




Il/La sottoscritto/a dichiara inoltre di prestare il proprio specifico consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio tramite mail di comunicazioni informative,
nonché newsletter da parte di Excellence Magazine Luxury in relazione alle proprie iniziative.


Sign up for the Newsletter and discover the latest news




I, the undersigned, authorize my personal data to be processed for the purpose of receiving, via email, information and newsletters from Excellence Magazine Luxury as part of its initiatives.