Search
Content not available
Allow cookies by clicking here or "OK Close" in the banner"
Home / ESCAPE  / DESTINATIONS  / Giardini Nobili: una passione senza tempo

Giardini Nobili: una passione senza tempo

[vc_row][vc_column][vc_column_text] Sul pittoresco litorale che conduce alla magnifica Portofino domina l’antica Abbazia della Cervara, sorta intorno al 1300, comprensiva di una chiesa sconsacrata, un chiostro cinquecentesco, la torre saracena, il corpo principale dell'edificio e uno splendido

excellence magazine giardini nobili

Sul pittoresco litorale che conduce alla magnifica Portofino domina l’antica Abbazia della Cervara, sorta intorno al 1300, comprensiva di una chiesa sconsacrata, un chiostro cinquecentesco, la torre saracena, il corpo principale dell’edificio e uno splendido giardino all’italiana. Dopo almeno una decina di anni dalla sua messa in vendita, alla fine degli anni ’90, l’attuale proprietario la visitò una domenica con un cielo grigio e colmo di pioggia, e vide un rudere in pessime condizioni, abbandonato alla salsedine. Rimase catturato da quel giardino, fu un colpo di fulmine e decise di acquistare la proprietà.

Dopo impegnativi interventi di ristrutturazione i luoghi hanno riacquistato la loro connotazione d’intimità, capace di regalare segreti e trasmettere per osmosi sensazioni, profumi ed emozioni. La bellezza dell’ambiente riceve linfa dal meraviglioso giardino all’italiana, su due livelli, parte dell’Associazione dei Grandi Giardini Italiani e dei Ligurian Gardens. Un restauro difficile, seguito da colui che lo ha voluto e che prima di intraprendere questa avventura niente sapeva di giardini, soprattutto così complessi come quelli all’italiana, di origine rinascimentale, ordinati da una serie di regole nella distribuzione delle specie vegetali e negli spazi rigorosamente definiti da virtuali geometrie.

Al momento dell’acquisto, l’insieme degli edifici risultarono defraudati di tutti gli arredi storici e soprattutto di quell’archivio storico che avrebbe potuto chiarire come il verde fosse distribuito in passato. Certa è l’impronta dei monaci che dedicarono ampio spazio all’orto, anche se nel passaggio delle varie proprietà si è persa l’idea originale. L’attuale proprietario decise di intraprendere un viaggio nella storia per ristrutturare la meraviglia di un tempo, sotto la sapiente guida della restauratrice pinin Brambilla Barcilon (direttrice del restauro dell’ultima cena di Leonardo da vinci e del centro per la conservazione e il restauro della reggia della venaria).

excellence magazine giardini nobili
excellence magazine giardini nobili

I vasi, marchiati con il nome dell’abbazia, accolgono colorate piante di agrumi, dal cedro pane al limone, dal bergamotto al raro chinotto, al pompelmo e al kumquat. Numerose le erbe aromatiche che decorano la parte retrostante l’abbazia, rivolta verso il monte: è il cosiddetto giardino dei semplici, tradizionale orto in cui i monaci, fin dal medioevo, coltivavano i “semplici”, piante officinali e varietà vegetali con virtù medicamentose. Là dove il giardino si affaccia sul mare, lo spettacolo è unico e coinvolge appieno i sensi, il cielo si congiunge mirabilmente con le tonalità del mare. La linearità dei prati e le siepi di bosso conducono, anche ad occhi chiusi, ad un eden profumato di lillà e ad un maestoso glicine, oggetto di tante visite da parte degli appassionati di giardini. In passato, le ultracentenarie piante originali di glicine avevano distrutto le preesistenti strutture che dovevano sorreggerle; così l’attuale proprietario, per ripristinare il giardino, ha mantenuto le radici e ha fatto intrecciare le piante in una nuova struttura ad ombrello. Intorno al giardino e all’edificio principale, terrazze e giardini si alternano e, nella parte superiore, spiccano colonne di gelsomino che a giugno, con la fioritura, avvolgerà il giardino con il suo intenso profumo. Non mancano le piante rare, come il cappero rosa e l’albero del pepe e le fioriture eccezionali di rose, ortensie e camelie.

Quando la passione per un luogo o per un giardino prende il sopravvento diventa puro amore, così il mondo esterno incontra quello interiore.

info@excellencemagazine.luxury

Review overview
NO COMMENTS

POST A COMMENT

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla Newsletter e scopri le ultime novità



Il/La sottoscritto/a dichiara inoltre di prestare il proprio specifico consenso al trattamento dei miei dati personali per l'invio tramite mail di comunicazioni informative,
nonché newsletter da parte di Excellence Magazine Luxury in relazione alle proprie iniziative.


Sign up for the Newsletter and discover the latest news



I, the undersigned, authorize my personal data to be processed for the purpose of receiving, via email, information and newsletters from Excellence Magazine Luxury as part of its initiatives.


Excellencemagazine.luxury e le piattaforme terze da questo utilizzate si servono di cookie necessari al funzionamento ed alla navigazione per le finalità descritte nella cookie policy. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, leggi la Cookie Policy. Chiudendo questo avviso acconsenti all'utilizzo dei cookie. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi