New Orleans: il miglior cibo per l’anima!

Category:

New Orleans, la città del jazz, del cibo per l’anima è una città con una grande energia. Oltre ad avere una cultura molto ricca e mistica, ha anche dei posti meravigliosi da visitare che incantano chiunque esplori questa città.

Commander’s Palace
Fondato nel 1893 e situato nel mezzo del Garden District alberato, questo ristorante è stato un punto di riferimento di New Orleans per generazioni. Conosciuto per la qualità più volte premiata del suo cibo e per la sua atmosfera straordinaria, il Commander’s Palace è stato il punto di riferimento per la cucina della Haute Creole e il bizzarro fascino della Louisiana. Con lo chef Tory McPhail che gestisce la cucina, si possono gustare alcuni dei migliori piatti della Louisiana con ingredienti ricercati e freschi.

Parkway
Forse non di fascia alta come alcuni ristoranti in questa lista, ma sicuramente con piatti di qualità, cibo straordinario e una cucina fedele alla cultura di New Orleans. Non possiamo tenere Parkway fuori dalla nostra lista di ristoranti preferiti, un posto da non perdere!

Gabrielle
Un ristorante che ha avuto una vita prima che Katrina colpisse New Orleans, torna più forte che mai in quello che è diventato un gioiello della Louisiana. Calda, invitante e con piatti fantastici che ti fanno tornare, Gabrielle abbraccia i nuovi clienti dando subito un senso di sicurezza che sembra quasi un abbraccio, proprio come la sensazione che il cibo offre a tutti quelli che lo assaggiano.

Bacchanal
Bacchanal offre sette giorni alla settimana un menù stagionale di piatti deliziosi. In questa enoteca nota per il suo straordinario cortile e la musica dal vivo, c’è anche un cocktail bar che offre posti a sedere al coperto. Il menu presenta alcuni elementi che non si trovano comunemente nel menu di New Orleans, ma nessuno è mail stato deluso dall’originalità sposata alla grande qualità degli ingredienti.

Brennan
Questo raffinato ristorante nel Quartiere Francese di New Orleans non è solo attraente quando lo guardi dall’esterno, con i suoi colori pastello, ma è anche sensazionale all’interno, offrendo un’atmosfera vintage di metà secolo che sicuramente ci riporta indietro in tempo. Molte delle sale colorate si affacciano sul cortile lussureggiante attraverso ampie vetrate. Il cibo è attraente come lo stesso Brennan, e offre un’alta qualità di ingredienti.

sponsored
sponsored

Related Posts

SUSTAINABLE THINKING: la mostra sulla moda sostenibile di Salvatore Ferragamo

Era il 1960 quando Salvatore Ferragamo venne a mancare, ma riuscì a coronare il suo grande sogno: disegnare e produrre le scarpe più belle del mondo. Non fu un caso se venne chiamato il “calzolaio delle star” nella moda: Audrey Hepburn, Rita Hayworth, Ingrid Bergman, Marilyn Monroe, Lana Turner, Nicole Kidman, Madonna sono solo alcune delle celebrity che indossarono le calzature dello stilista di origini irpine

Al via il 22 febbraio il primo appuntamento dell’evento itinerante CAMPZEROINTOUR

E’ tutto pronto per il primo appuntamento dell’evento itinerante CAMPZEROINTOUR alla Baita Novez per degustare un eccellente menu preparato da chef stellati in alta quota da abbinare a fantastiche discese sulle piste più belle del comprensorio. Un evento esclusivo per Champoluc e il Monterosa Ski che coinvolgerà gli appassionati di sci e della cucina gourmet in un format che si ripete in 4 tappe food&drink da non perdere.

Marc Jacobs chiude la NYFW con Christy Turlington Burns in passerella

Her sensual woman shows her appeal by shouting obsession with oversized proportions and crinoline layers, as well as for her soaring silhouettes, thanks to the use of headgear that bear the signature of Stephen Jones. All this is pervaded by an iconography inspired by a Victorian style wardrobe