David Chipperfield firma il restauro del leggendario Hotel Café Royal di Londra

Category:

Una firma di fama mondiale e un team d’eccezione hanno trasformato il leggendario edificio di Regent Street in un hotel di lusso con interni che esaltano la storia al design contemporaneo.

L’Hotel Café Royal, nel cuore di Londra, venne fondato nel 1865 dal mercante di vini francese Daniel Nicolas Tevenion e nei  suoi 150 anni di storia ha ospitato personaggi eccellenti: Oscar Wilde, Virginia Woolf, Winston Churchill, Brigitte Bardot, Mick Jagger, Elizabeth Taylor, Muhammad Ali, David Bowie, solo per citare alcuni dei clienti abituali, che in tempi diversi hanno reso celebre il Café Royal.

Il nuovo Hotel Café Royal è stato progettato da David Chipperfield Architects e i tre edifici storici sono stati restaurati e trasformati in un hotel di lusso con 160 camere e suite, con ristoranti, bar, un club privé, sale per banchetti, una sala riunioni e un complesso termale con una piscina di 18 metri.

Lo studio di architettura ha collaborato con i restauratori Donald Insall Associates e insieme sono riusciti ad integrare negli interni storici, nuovi materiali senza compromettere l’integrità della struttura.

Per il design del piano inferiore dell’hotel, è stato usato il marmo di Siena, ricostruendo esattamente l’originale lobby del Café Royal.

Per le camere sono stati scelti decori in piacevoli colori naturali e materiali puri come il marmo di Carrara, il legno naturale, il vetro, la pelle. Nelle suite, lo stile tradizionale è abbinato a mobili moderni.

Nonostante l’altissimo livello degli interventi che hanno trasformato l’antica dimora in un Luxury Hotel, non c’è sfarzo, gli interni sono stati progettati con rigore scegliendo materiali pregiati. Una scelta di essere anziché di apparire, che trasferisce cura, attenzione e stile.

Fotografia: Simon Menges e David Grandorge.

sponsored
sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Burberry dice addio alla plastica

Burberry dice addio alla plastica. Secondo il report New Plastics Economy Global Commitment pubblicato dalla Ellen MacArthur Foundation, ente che promuove il passaggio dei brand all’economia circolare, la maison britannica punta a eliminare, entro il 2025, le diverse forme di packaging in plastica

Saint Laurent arriva in via Montenapoleone

Saint Laurent apre un nuovo punto vendita all’interno del Quadrilatero milanese. Il marchio del gruppo Kering ha appena iniziato i lavori per installarsi nei locali al civico 8 di via Montenapoleone

Hermès annuncia l’ingresso nel segmento della bellezza

Hermès entrerà nel segmento della Bellezza. Questo progetto, che è nei piani del gruppo di lusso parigino da diversi anni, dovrebbe concretizzarsi all’inizio del 2020 con un grande lancio. “Un bellissimo progetto, che corrisponde bene allo spirito di Hermes”, conferma la maison francese