Il Palazzo Nazionale di Pena, un’esperienza da sogno

Category:

Come non pensare alle fiabe in questo periodo dell’anno.

Natale è alle porte, e la magia degli alberi addobbati e delle luci che decorano le strade delle città ci invitano a sognare.

Excellence Magazine ha visitato per voi un posto speciale che vi suggeriamo di visitare per vivere un’esperienza da sogno.

National Palace Pena
National Palace Pena

Il Palazzo Nazionale di Pena è una vera opera d’arte, commissionata nel XIX secolo da Ferdinand August Franz Anton d’Austria, diventato poi re Ferdinando II, che si erge sulla cima delle colline di Sintra, a circa un’ora di treno da Lisbona.

Il castello, che sembra uscito dalle fiabe dei fratelli Grimm, è chiamato anche Castello delle Piume e presenta un mix di stili diversi, che vanno dal romanico al gotico, dal moresco al barocco, fino al rinascimentale, che si sposa perfettamente con le torri, i ponti, i famosi azulejos e le sculture di figure mitologiche, il tutto tinteggiato con un tripudio di colori accesi che risaltano a chilometri di distanza.

National Palace Pena
National Palace Pena

Impossibile rimanere indifferenti al suo aspetto esteriore, ma bisogna approfondire la visita anche al suo interno: tutti gli arredi sono stati conservati come agli inizi del ‘900, quando la corte reale portoghese trascorse qui l’ultima notte prima di scappare dalla rivoluzione e rifugiarsi in Brasile. 

Inoltre il panorama a 360° che si ammira dalle mura perimetrali, affacciate sui paesini circostanti, sulla costa e sull’oceano, è sorprendente. E’ impossibile descrivere tutti i particolari e trasmettere la sensazione di pace e tranquillità di questo posto magico immerso nella lussureggiante Serra de Sintra. Un luogo ideale per vivere la magia del Natale!

sponsored
sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Steve McCurry: Animals in mostra al nuovo spazio espositivo Mudec Photo

Il Museo delle Culture ha inaugurato il nuovo spazio espositivo Mudec Photo, dedicato alla fotografia d’autore, con la mostra Animals di Steve McCurry. Un progetto espositivo curato da Biba Giacchetti che ci presenta sessanta immagini da osservare in modo libero, senza dover seguire un percorso preciso, scattate in tutto l’arco della lunga carriera del fotografo americano

IT BAGS: Chloè C Bag introduce il nuovo logo C in metallo dorato

Catenaccio: L’allure romantica e il design elegante di Chloé incontrano il mood urbano nella nuova Chloé C Bag con logo in metallo oro che ricorda un audace gioiello. L’addio alla direzione creativa, si sa, genera sempre un sentimento di nostalgia per il passato e curiosità per chi prenderà le redini di una storica casa di moda che conserva heritage e forte identità

Una vita da scienziata: gli scatti di Gerald Bruneau insieme a Fondazione Bracco, per il progetto #100esperte

Fondazione Bracco ha realizzato una mostra fotografica, inaugurata lo scorso 16 gennaio, per presentare volti e competenze di alcune delle scienziate del progetto #100esperte, nato per valorizzare l’expertise femminile in settori percepiti ancora come dominio maschile. La mostra, con gli scatti del celebre fotografo Gerald Bruneau, è incentrata sulle STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) e sarà aperta fino al 30 giugno 2019 a Milano presso il CDI - Centro Diagnostico Italiano di Via Saint Bon 20 a Milano.