Benetti vara “Eurus” quarta unità di Delfino 95′

Category:

Benetti saluta il nuovo anno con il varo di BD104 M/Y “Eurus”, il quarto modello di Delfino 95’, yacht dislocante di 29 metri di lunghezza e 7 di larghezza che fa parte della linea di prodotto Class. Ai pregiati e raffinati interni, impreziositi da una pavimentazione in parquet e marmo, si uniscono esterni sinuosi, realizzati dal designer Giorgio M. Cassetta.

Come nel 2018, anche quest’anno Benetti ha voluto dedicare il primo varo ufficiale ad un’imbarcazione entry level della flotta, il Delfino 95’. “Eurus”, quarta unità del nuovo modello di successo che per gli esterni riporta la firma di Giorgio M. Cassetta, ha ricevuto ieri il suo battesimo del mare nelle acque antistanti il cantiere di Viareggio.

A margine della cerimonia di varo, il CEO di Benetti Franco Fusignani ha dichiarato:

Oggi siamo testimoni di un altro passo importante per Benetti e per il cantiere di Viareggio. Nel corso di tutto il 2019, il cantiere di Via Coppino consegnerà 13 imbarcazioni tra le quali 4 Delfino 95’. È un modello che ha tributato al Cantiere un grande successo con 6 unità già vendute e altre 2 in stato di allestimento avanzato proprio qui a Viareggio

Il layout di “Eurus” si sviluppa su 4 ponti ed è stato progettato per ospitare fino a 10 persone in 5 cabine. Tra le principali peculiarità di questo yacht risaltano le rifiniture cromate e la pavimentazione interna, completamente realizzata in parquet, con un’alternanza di quercia chiara e quercia scura. Fanno eccezione i bagni della cabina armatoriale e delle cabine dedicate agli ospiti, caratterizzati da un pavimento in marmo Zebrino e Limestone. Inoltre, i colori scelti per gli interni, che richiamano le tenui tonalità del rosa, del verde e dell’azzurro, regalano un’atmosfera rilassante in un’imbarcazione particolarmente adatta alla famiglia.

Sul Main Deck si trova il salone principale che si divide in una zona relax, arredata con due poltrone e un avvolgente divano, e una zona dining che prevede un tavolo per 10 ospiti. Sullo stesso ponte si trovano la cabina armatoriale con bagno privato e la galley, attrezzata con una cella per i vini ed una macchina per il ghiaccio.

Dalla galley, che dispone anche di due lavatrici e di due asciugatrici, è possibile accedere al Lower Deck direttamente nell’area dedicata al personale di bordo, dotata di 3 cabine predisposte per 4 persone dell’equipaggio e per il capitano. Su questo ponte si trovano anche le 4 cabine ospiti, di cui due Vip e due Guest, ciascuna con bagno privato.

Per i momenti conviviali, l’Upper Deck garantisce spaziose aree all’aperto con divani e prendisole e a poppa è sistemato un lungo tavolo. Tutti gli elementi di arredo di questa zona sono stati scelti personalmente dall’armatore. Una porta a vetri scorrevole separa gli spazi interni del ponte su cui si trova la plancia di comando, da quelli esterni. Sul Sun Deck vi è una seconda postazione di pilotaggio che permette di godere appieno dei piaceri della navigazione in ogni momento della crociera anche grazie ad un comodo divano in tela.

sponsored
sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Steve McCurry: Animals in mostra al nuovo spazio espositivo Mudec Photo

Il Museo delle Culture ha inaugurato il nuovo spazio espositivo Mudec Photo, dedicato alla fotografia d’autore, con la mostra Animals di Steve McCurry. Un progetto espositivo curato da Biba Giacchetti che ci presenta sessanta immagini da osservare in modo libero, senza dover seguire un percorso preciso, scattate in tutto l’arco della lunga carriera del fotografo americano

IT BAGS: Chloè C Bag introduce il nuovo logo C in metallo dorato

Catenaccio: L’allure romantica e il design elegante di Chloé incontrano il mood urbano nella nuova Chloé C Bag con logo in metallo oro che ricorda un audace gioiello. L’addio alla direzione creativa, si sa, genera sempre un sentimento di nostalgia per il passato e curiosità per chi prenderà le redini di una storica casa di moda che conserva heritage e forte identità

Una vita da scienziata: gli scatti di Gerald Bruneau insieme a Fondazione Bracco, per il progetto #100esperte

Fondazione Bracco ha realizzato una mostra fotografica, inaugurata lo scorso 16 gennaio, per presentare volti e competenze di alcune delle scienziate del progetto #100esperte, nato per valorizzare l’expertise femminile in settori percepiti ancora come dominio maschile. La mostra, con gli scatti del celebre fotografo Gerald Bruneau, è incentrata sulle STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) e sarà aperta fino al 30 giugno 2019 a Milano presso il CDI - Centro Diagnostico Italiano di Via Saint Bon 20 a Milano.