Franck Muller Vanguard Crazy Hours Lady

Category:

Tra i nuovi modelli presentati quest’anno al WPHH c’è anche il Franck Muller Vanguard Crazy Hours Lady appositamente pensato per la donna. Il marchio aggiunge così un altro segnatempo governato dalla folle complicazione che ha permesso all’orologiaio Franck Muller di scrivere un’inconsueta pagina di Alta Orologeria.

Unico e finemente rifinito questo Vanguard mostra i numeri in un ordine non convenzionale, con un inedito stile art déco pop art. Guidata da un meccanismo brevettato, la lancetta delle ore centrali salta da un’ora a quella successiva seguendo la corretta sequenza dei numeri anche se essi sono posizionati casualmente sul quadrante.

Ogni sessanta minuti la sfera delle ore salta esattamente al prossimo numero, mentre la lancetta dei minuti continua il suo tradizionale giro attorno al quadrante. Questa rappresentazione del tempo fuori dall’ordinario diventa così un intrigante gioco visivo.

Disponibile in diverse colorazioni, i nuovi Vanguard Crazy Hours Lady visualizzano le funzioni di ore saltanti, minuti e secondi grazie al movimento meccanico a carica automatica FM 1000 CH con ponti lucidati a diamante e decorati a Côtes de Genève. La massa oscillante è incisa a raggi di sole.

Caratterizzata da una struttura che alterna ponti concavi a convessi, l’iconica cassa Cintrée Curvex attrae innegabilmente lo sguardo. In oro rosa 18 carati con 32 mm di larghezza per 42, 3 mm di lunghezza, abbinati a un cinturino in pelle di alligatore, questa novità Franck Muller 2019 si sposa alla perfezione con il polso femminile.

L’insolita sequenza di numeri arabi contornati da un profilo in oro è applicata sul quadrante laccato che ne riprende il profilo.

sponsored
sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Audrey Hepburn la musa ispiratrice di Hubert de Givenchy

Hubert James Marcel Taffin de Givenchy, come può intuirsi dal nome, era un discendente di una casata nobiliare di antichi natali. Superando le resistenze familiari si iscrisse alla Scuola Superiore di Belle arti di Parigi, attirato dal frizzante mondo della moda parigina e dallegrandi suggestioni di anni molto duri, a causa del conflitto mondiale, ma anche seminali per quanto riguarda il gusto e l’alta moda

PFW SS 2020: Vetements sfila da McDonald

Eccessi e provocazioni: la moda ci ha abituato davvero a qualsiasi sfumatura di eccentricità. L’autore dell’ultimo dirompente colpo di genio è Demna Gvasalia, direttore creativo di Vetements, che ha scelto una location sui generis per la sfilata Primavera Estate 2020 Uomo: il McDonald’s sugli Champs Elysées di Parigi

ANASSA Hotel a Cipro, l’ultimo rifugio nel Mediterraneo

Presentare questo magnifico hotel, catturare l'interezza del luogo, incorniciare le sue splendide dimensioni, la sua grande eleganza, la sua eccitante solidità, è una vera sfida.