Maison Signore tradizione e passione al servizio delle spose

Category:

Incontriamo Gino Signore fondatore della Maison Signore.

Ci illustra la storia della Maison?

Dire Maison Signore vuol dire narrare la storia di un lavoro edificato sulle passioni, una tradizione solida fatta da una scrupolosa produzione artigianale. Più di quarant’anni di attività nel mondo del bridal, oltre duemilacinquecento metri quadrati di showroom nei tre flagship store, cinque collezioni, più di duecento modelli diversi di abiti da sposa realizzati ogni anno e l’acquisizione di un numero sempre maggiore di clienti in tutto il mondo.

Il mercato “spose” in Italia. Quali spazi di business e quanto conta l’alta qualità sartoriale per mantenere quote di mercato?

Abbiamo scelto di rivolgerci ad una fetta di mercato che acquista prodotti artigianali fatti rigorosamente a mano. L’unico modo per espandersi è quello di mantenere uno standard qualitativo elevato sia nella scelta delle materie prime che nell’utilizzo di personale altamente qualificato, producendo valore e implementando le nostre linee nel rispetto della nostra tradizione sartoriale e del made in Italy.

Collezione Maison Signore
Maison Signore – Le Spose di Sofia

Artigianale: cosa significa oggi questo aggettivo?

Lavorare con le mani nell’epoca del digitale: la capacità di creare oggetti unici garantisce l’eccellenza della nostra artigianalità nel mondo.

L’aggettivo “artigianale” per noi identifica un capo interamente realizzato a mano da sarte e ricamatrici esperte e rigorosamente prodotto in Italia utilizzando materie prime d’eccellenza.

Tutte le nostre linee sono Made in Italy. Crediamo e rispettiamo la cultura del nostro paese. L’artigianalità è un valore che non deve scomparire.

È necessario investire sulla formazione artigianale, avvicinare i giovani alle aziende e tutelare il Made in Italy per competere sui mercati e generare valore per la nostra economia.

Cosa vi aspettate dall’acquisizione di Le Spose di Sofia?

Un’ulteriore penetrazione del mercato. Con le Spose di Sofia abbiamo aggiunto un altro tassello a quello che è il nostro progetto di preservare e diffondere il made in Italy nel mondo.

Ufficio stile e ricerca: anche nel bridal fashion quest’area dell’azienda riveste un ruolo fondamentale come negli altri settori della moda?

Si, il nostro ufficio stile è stato fondamentale nell’evoluzione dell’azienda. Sempre più dinamico e in continua evoluzione, immagina, ricerca, disegna e crea dei veri e propri gioielli da indossare. Ogni tessuto, pizzo, merletto o accessorio, è scelto per impreziosire i nostri abiti e per donare eleganza e unicità ad ognuno. Il digitale proietta il saper fare italiano nella competizione globale e costituisce un’opportunità non solo per rendere le fabbriche più efficienti, ma anche per scoprire nuove metodologie di vendita e raggiungere nuovi clienti.

maison signore le spose di sofia
Maison Signore Le Spose di Sofia

Quali sono le tendenze per il 2019 e quali progetti ha l’azienda?

La sposa 2019 sarà, se possibile, ancora più elegante e sofisticata. I progetti futuri includono sicuramente la presentazione delle collezioni 2020 a Milano e nelle diverse fiere di settore.

Utilizzeremo i linguaggi creativi e artistici in chiave sempre più digitale per intercettare le giovani spose e farci conoscere dalle nuove generazioni.

sponsored
sponsored
Emanuela Zini
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

True Luxury Global Consumer Insight, il nuovo studio di Boston Consulting e Altagamma

Boston Consulting e Altagamma hanno presentato ieri a Milano True Luxury Global Consumer Insight evidenziando che nel 2018 i 425 milioni di consumatori di alta gamma nel mondo hanno speso circa 920 miliardi di euro

Fendi: l’haute couture sfila a Roma in omaggio a Karl Lagerfeld

On the 4st of July, Fendi will organize a high fashion show in Rome, in homage to Karl Lagerfeld, who for 54 years was the creative director of the maison. The announcement was made by Bernard Arnault, at the annual general assembly of LVMH

Ferretti Group: “The Master Bridge” in omaggio a Carlo Riva

Una storia leggendaria ed emozionante raccontata, nello stile di Riva, con passione e originalità. “The Master Bridge (La Plancia)” proiettato in anteprima in occasione della quattordicesima edizione di Cortinametraggio, è un tributo del Gruppo Ferretti al genio di Carlo Riva, a due anni dalla sua scomparsa