Padiglioni sostenibili al Wonderfruit festival in Tailandia

Category:

E’ stato lanciato in Tailandia il wonderfruit festival, un progetto creato da Ab Rogers Design, con sede a Londra, che ospita un programma di eventi artistici, musicali e gastronomici incentrati sulla sostenibilità.

I materiali utilizzati per la costruzione dei padiglioni sono completamente ecosostenibili e i materiali sono locali così come le tecniche di costruzione utilizzate.

I padiglioni sono stati costruiti con risorse locali, costruiti con tecniche artigianali indigene e sono perfettamente integrati con la cultura e il paesaggio della Thailandia. La struttura più grande è l’Eco-Pavilion, designato per eventi e spettacoli.

L’ampia e flessibile struttura acustica è composta da erba thailandese e mais giallo, e all’interno, gruppi di ombrelli in cotone e bambù dipinti a mano con altoparlanti al centro, offrono allo spettatore la possibilità di soffermarsi all’ombra e godersi le esibizioni.

Il villaggio di Wonderfruit, progettato da Ab Rogers Studio, segue un piano di cerchi radianti, che si diffondono come onde sonore e rispecchiano le forme che si trovano nel paesaggio naturale. Torri di avvistamento scultoree ispirate alle strutture tradizionali in bambù thailandese sorgono nei punti più utili, per guidare le persone attraverso il sito, offrendo una vista aerea dell’attività o trasformandosi in un luogo di incontro.

sponsored
sponsored
Emanuela Zini
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

Ritorna la Belle Époque con il moderno ristorante Sadelle di Ken Fulk

For Las Vegas iteration, all the core elements inside Sadelle’s modern restaurant were increased in a unique and conventional way inspired by the exuberance of Belle Époque. Paris was the source of the main inspiration to create this amazing interior design project by Ken Fulk

La Maison Du Caviar: ristorante di lusso progettato da OITOEMPONTO

La Maison du Caviar fu aperta nel 1956 a Parigi, creata all'epoca dall'importatore Caviar Volga, sollecitata da Sua Maestà lo Shah dell'Iran che era ansioso di avere un lussuoso locale parigino per assaporare il famoso caviale dell'Iran, per il quale aveva esclusività garantita

WopArt – Work on Paper Fair a Lugano dal 19 al 22 settembre

La quarta edizione di WopArt - Work on Paper Fair, la fiera internazionale dedicata alle opere d’arte su carta fondata da Paolo Manazza, andrà in scena dal 19 al 22 settembre 2019, al Centro Esposizioni Lugano