BrandZ Top 30 Most Valuable Italian Brands 2019

Category:

È Gucci il marchio italiano di maggior valore secondo la classifica BrandZ Top 30 Most Valuable Italian Brands 2019 stilata da Wpp e Kantar, che misura i “valori” dei marchi Made in Italy.

Gucci, primo in classifica, ha registrato il valore più alto sia in termini assoluti sia di crescita, riportando un risultato di 24,4 miliardi di dollari (circa 21,4 miliardi di euro) di brand value, in crescita del 50% sull’anno precedente. Seguono, al secondo e terzo gradino del podio, Tim (+2% a 9,4 miliardi di dollari) ed Enel (+8% a 7,9 miliardi).

Come sottolineato dalla ricerca, sono i brand del lusso quelli che apportano il maggior contributo al valore del ranking (quasi il 40%), grazie soprattutto a Gucci, Prada, al sesto posto con 3,9 miliardi (-5%), Armani, al decimo posto con 2,6 miliardi (+5%) e Fendi, al 13esimo posto con 1,9 miliardi (+22%).  A questi si aggiungono poi, oltre il 15esimo posto, Bottega Veneta, Salvatore Ferragamo Bulgari.

La Top 30 italiana di BrandZ evidenzia le straordinarie opportunità di crescita per le imprese italiane che vogliono investire nei propri brand

afferma David Roth di Wpp

Andare oltre i confini del mercato di riferimento di un marchio richiede ambizione e coraggio, e i marchi leader italiani si distinguono da quelli degli altri Paesi per resilienza e innovazione, e per la capacità di saper offrire una straordinaria consumer experience

I marchi italiani hanno, in generale, aumentato il loro valore del 14% negli ultimi 12 mesi, raggiungendo i 96,9 miliardi di dollari.

sponsored
sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Audrey Hepburn la musa ispiratrice di Hubert de Givenchy

Hubert James Marcel Taffin de Givenchy, come può intuirsi dal nome, era un discendente di una casata nobiliare di antichi natali. Superando le resistenze familiari si iscrisse alla Scuola Superiore di Belle arti di Parigi, attirato dal frizzante mondo della moda parigina e dallegrandi suggestioni di anni molto duri, a causa del conflitto mondiale, ma anche seminali per quanto riguarda il gusto e l’alta moda

PFW SS 2020: Vetements sfila da McDonald

Eccessi e provocazioni: la moda ci ha abituato davvero a qualsiasi sfumatura di eccentricità. L’autore dell’ultimo dirompente colpo di genio è Demna Gvasalia, direttore creativo di Vetements, che ha scelto una location sui generis per la sfilata Primavera Estate 2020 Uomo: il McDonald’s sugli Champs Elysées di Parigi

ANASSA Hotel a Cipro, l’ultimo rifugio nel Mediterraneo

Presentare questo magnifico hotel, catturare l'interezza del luogo, incorniciare le sue splendide dimensioni, la sua grande eleganza, la sua eccitante solidità, è una vera sfida.