Tom Ford presidente del CFDA

Category:

Come da pronostico, Tom Ford è stato eletto chairman del Cfda – Council of Fashion Designers of America. Raccoglie lui il testimone da Diane von Furstenberg, che per 16 anni ha guidato l’associazione che rappresenta gli stilisti USA.

L’ex direttore creativo di Gucci diventa così l’11esimo presidente dell’associazione, dopo Stan Herman, Sydney Wragge, Norman Norell,Oscar de la Renta, Herbert Kasper, Bill Blass, Mary McFadden, Perry Ellis, Carolyne Roehm e Diane von Fürstenberg.

L’elezione è avvenuta durante un direttivo del Cfda, incentrato sull’organizzazione dell’imminente gala dei Fashion Awards.

Sono 23 i designer e imprenditori che fanno parte del consiglio del Cfda tra cui Michael Kors, Tommy Hilfiger, Reed Krakoff, Tracy Reese e la stessa von Furstenberg.

Tra le priorità del mandato di Ford c’è quella di dare una nuova immagine alla New York Fashion Week in piena crisi di identità. Proprio in questi giorni si rafforzano le voci secondo cui la manifestazione potrebbe già da settembre trasferirsi all’interno di The Shed, il nuovo performing art center appena inaugurato a Hudson Yards.

 

sponsored
sponsored
Emanuela Zini
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

Audrey Hepburn la musa ispiratrice di Hubert de Givenchy

Hubert James Marcel Taffin de Givenchy, come può intuirsi dal nome, era un discendente di una casata nobiliare di antichi natali. Superando le resistenze familiari si iscrisse alla Scuola Superiore di Belle arti di Parigi, attirato dal frizzante mondo della moda parigina e dallegrandi suggestioni di anni molto duri, a causa del conflitto mondiale, ma anche seminali per quanto riguarda il gusto e l’alta moda

PFW SS 2020: Vetements sfila da McDonald

Eccessi e provocazioni: la moda ci ha abituato davvero a qualsiasi sfumatura di eccentricità. L’autore dell’ultimo dirompente colpo di genio è Demna Gvasalia, direttore creativo di Vetements, che ha scelto una location sui generis per la sfilata Primavera Estate 2020 Uomo: il McDonald’s sugli Champs Elysées di Parigi

ANASSA Hotel a Cipro, l’ultimo rifugio nel Mediterraneo

Presentare questo magnifico hotel, catturare l'interezza del luogo, incorniciare le sue splendide dimensioni, la sua grande eleganza, la sua eccitante solidità, è una vera sfida.