Le nuove creazioni di Baselworld 2019

Category:

Abbiamo scelto per voi alcune nuove creazioni che i marchi svizzeri presenteranno dal 21 al 26 marzo a Baselworld 2019.

Legacy Machine FlyingT

MB&F LegacyMachineFlying
Giunto al quattordicesimo anno di attività nella creazione collaborativa di audaci pezzi d’orologeria da polso (e da tavolo), MB&F propone finalmente un segnatempo esclusivamente femminile. Il Legacy Machine FlyingT è un orologio tridimensionale, con lunetta dalla bombatura accentuata e morbide anse eleganti su una cassa rotonda ricoperta di diamanti. Il vetro zaffiro ad alta cupola convessa racchiude il quadrante metallico rotondo laccato in bianco e nero, che ha lancette d’oro dipinte di blu e si colloca sulla posizione delle 7, con un’angolazione di 50° . Incorniciato da un’apertura asimmetrica, lo scappamento con tourbillon volante ha gabbia rifinita da un unico grande diamante. L’orologio è impreziosito da brillanti rotondi o diamanti baguette.

Bora Bora di Yunik

Yunik BoraBora

Con le sue 22 collezioni dai colori, le dimensioni e le forme più svariate, YUNIK soddisfa i gusti di chiunque desideri un orologio originale per esprimere la propria personalità. I tre modelli della collezione Bora Bora si distinguono nell’orologeria contemporanea per la loro unicità. Le casse sono realizzate interamente in vetro di Murano, prodotto da artigiani dell’isola veneziana sin dal tredicesimo secolo. Vivacizzate dalle fantasie millefiori, nascono dalla sovrapposizione di più strati di vetro smaltato che danno vita al colore e le rendono luccicanti come bastoncini di zucchero. Per questo ogni Bora Bora è unico. Nei tre modelli disponibili, è possibile scegliere tra casse di due forme diverse e movimenti in quarzo o automatici.

Le Paon

Menintime LePaon
Nuovo marchio svizzero figlio del pluripremiato designer Vincent Rouillard, MENINTIME muove i primi passi con la collezione Le Paon nella sezione “Les Ateliers” di Baselworld. L’orologio è disponibile in dieci varianti, con cassa e cinturino in versione sabbiata, spazzolata o lucidata a mano combinabili a piacere e otto proposte di quadranti in nove colori diversi. Né del tutto tonda né del tutto ovale, la cassa a tre componenti di Le Paon (il pavone) è un po’ di tutte e due: misura 38 mm x 37,3 mm, è realizzata in acciaio inossidabile e si unisce perfettamente al cinturino, composto da 55 anelli realizzati e assemblati singolarmente. Il movimento automatico ha calibro ETA 2895/2 ed è completo di ore, minuti, data e piccoli secondi.

Fiji Floral Seconds

Schwarz Etienne
Al suo debutto nell’orologeria rosa, SCHWARZ ETIENNE presenta un segnatempo che si discosta di proposito dalla tendenza ad adattare i modelli da uomo alle proporzioni femminili.  Il quadrante è animato da un sottoquadrante con i piccoli secondi sulla posizione delle 6 e rifinito da una decorazione traforata che posa su un disco rotante, a suggerire l’interesse della donna tanto per l’estetica quanto per la meccanica. Dotato di calibro automatico con un’ottima riserva di carica di 86 ore, il Fiji Floral Seconds contiene ponti decorati da un motivo a raggi solari e un bilanciere arabescato. La cassa da 38 mm è in acciaio inossidabile e si compone di tre parti tra cui lunetta, carrure e fondello, a formare una capsula montata su un supporto a sé stante comprensivo delle anse. Il quadrante è disponibile in vari colori, inclusi il nero e il rosa salmone chiaro, e presenta indici a forma di goccia e il numero 12 in cifre arabe. L’ampia corona è impreziosita da un diamante a 0,02 carati.

Voutilainen 28 E

Voutilainen
L’arte orologiaia di Kari Voutilainen si ispira alla filosofia di unire il rispetto per la longevità e la precisione alla classica lavorazione artigianale. Il VOUTILAINEN 28 E, realizzato negli atelier VOUTILAINEN in ogni sua parte (inclusi cassa, quadrante, movimento e tutte le rifiniture), incarna alla perfezione questo credo. L’unicità del movimento risiede nel grande bilanciere e nella molla caratterizzata dalla tipica spirale Phillips all’esterno e dalla poco nota curva Grossman all’interno. Due ruote di scappamento sincronizzate trasmettono un impulso diretto al bilanciere attraverso l’ancora, che richiede meno energia per funzionare ed è più stabile di un tradizionale scappamento a leva. Il movimento è rifinito a mano e il quadrante è in smalto a fuoco su oro, con numeri arabi stilizzati e grandi lancette Breguet.

Maximus Royal Tourbillon Jewellery

Hyper Focal
Già tourbillon più grande al mondo, il Maximus Royal arriva ora in una nuova versione affascinante interamente ricoperta di diamanti. Questa creazione contiene infatti 453 brillanti a taglio baguette con incastonatura invisibile, per un totale di 18,47 carati. Appartiene a una collezione di versioni gioiello del Maximus Royal Tourbillon create su ordinazione: come gli altri 14 pezzi della linea, sarà decorato da gemme tra cui smeraldi, giade, rubini e avventurine. Il movimento è una meraviglia di precisione, con una gabbia composta da 73 elementi il cui intervallo di rotazione è di 6 minuti anziché i tradizionali 60 secondi. Oltre alla precisione assicurata dal tourbillon stesso, il movimento presenta anche un flyweightd’oro a 18 carati che perfeziona il bilanciamento della gabbia. Grazie al titanio impiegato nella sua realizzazione, la gabbia è leggerissima e, nonostante le grandi dimensioni, può ruotare conservando al contempo la massima precisione, garantita anche da un perno fisso nella molla che la mantiene in posizione in caso di urti e dalla possibilità di regolare accuratamente anche il bilanciere.

sponsored
sponsored
Emanuela Zini
Emanuela Zini
My professional life has been marked by several big changes that made me grow as a person and as a leader, develop new skills and mental flexibility, which in turn allows me to face challenges from a different, unique perspective. To me, writing represent a way to communicate with myself and with others. Telling stories and engaging my readers are the challenges that I am currently facing within a wider editorial project.

Related Posts

WopArt – Work on Paper Fair a Lugano dal 19 al 22 settembre

La quarta edizione di WopArt - Work on Paper Fair, la fiera internazionale dedicata alle opere d’arte su carta fondata da Paolo Manazza, andrà in scena dal 19 al 22 settembre 2019, al Centro Esposizioni Lugano

Per l’inverno 2019/20, Jeremy Scott fa le cose in grande per Moschino

Per evocare l'eccessivo consumismo, Jeremy Scott, ricostruisce per le sfilate un arredamento da televendita. E con umorismo e fantasia, crea un guardaroba ricamato con lattine di bevande, motivi del dollaro e slot machine e accessori divertenti sotto forma di lavatrice o tubetto di dentifricio

Liu Bolin al MUDEC di Milano

Al Mudec, a partire dal 15 maggio, sono state esposte le fotografie mimetiche dell'artista cinese Liu Bolin, in occasione della mostra "Visibile Invisibile"