Alberta Ferretti Resort 2020: l’ispirazione marina e la sostenibilità in una visione Daywear

Category:

Green is the new glam, ovvero la moda sotto il segno della sostenibilità: questo il tema della Montecarlo Fashion Week in scena dal 15 al 19 maggio.

alberta ferretti resort 2020

Come ha dichiarato Stella McCartney, da sempre paladina della rigenerazione dei materiali di scarto e di un abbigliamento rispettoso dell’ambiente e della natura

sostenere, promuovere, educare non solo verbi, ma diktat da adottare nella nostra routine per salvare il pianeta

Lusso al passo con la scelta sostenibile: un binomio possibile, una presa di consapevolezza che sta definendo un approccio sempre più diffuso tra le maison.

alberta ferretti resort 2020

Tra queste Alberta Ferretti che oltre all’impiego di materiali eco-compatibili e produzione responsabile per le proprie linee, ha intrapreso alcuni azioni eco-friendly anche nella sede produttiva come il sistema di illuminazione e riscaldamento green.

alberta ferretti resort 2020

L’impegno della designer per l’ambiente è stato riconosciuto con I’Ethical and Sustainable Award proprio nella cornice della settimana della moda monegasca, occasione in cui, in qualità di ospite d’onore, ha presentato la collezione Resort 2020 sotto i riflettori dello Yacht Club. Non solo, Alberta Ferretti ha mostrato anche una preview di una capsule ecosostenibile certificata, che verrà svelata a New York a giugno.

Il potere comunicativo della moda è tale da trasmettere questo messaggio a milioni di persone, sensibilizzando e promuovendo un comportamento responsabile. Ma so che è un problema enorme, che certamente non può essere risolto in una sola stagione

Ma fare anche un un pò può fare la differenza. Per la Resort 2020, la maggior parte del cashmere è stato riciclato e tutto il cotone è stato certificato come prodotto in modo sostenibile

La cruise collection 2020 si è snodata attraverso vari temi: l’ispirazione marina come simbolo di vicinanza verso la natura, l’attitudine contemporanea e daywear in chiave sofisticata ed eccentrica e la sostenibilità come nuova direzione aziendale.

La fluidità delle onde e le tonalità del mare si ritrovano così in caban dalle lane soffici e dalle polo e abiti lunghi in seta leggera stampata e monocromatica o, in sahariane, trench e denim lavato dalle nuance pastello alternati a pezzi in rosso fuoco e turchese, ancora, pantaloni slim impreziositi da occhielli metallici, gonne aderenti, mini-abiti scamosciati e shorts sobri.

La collezione riflette una sartorialità femminile ma non troppo complessa che sottolinea la neo-visione stilistica della casa di moda: una moda elegante, “effortless” come si dice nel gergo tecnico, senza fronzoli e con un forte senso pratico, adatta per il guardaroba di tutti i giorni.

La mia interpretazione del daywear è sofisticata ed eccentrica

ha affermato la stilista

Deve trasmettere personalità, unicità, carattere. Le donne non hanno più paura di osare

Non mancano, in ogni caso, le proposte per la sera, presentate a fine show, che includono abiti nelle sfumature del blu: dall’acquamarina ai toni dell’oceano, passando per il turchese fino al ceruleo, cosparsi di piume e scaglie di madreperla: dettagli brillanti degni di sirene dei nostri giorni.

sponsored
sponsored
Letizia Bellitti
Letizia Bellitti
Curious by nature and passionate about everything creative. I have been writing for several years, and I have always been interested in fashion and design. Writing about fashion, art and design is the best way for me to share my passion with others.

Related Posts

MFW, il testimone passa a Milano

Dopo New York e Londra, Milano riceve il testimone proponendo una Fashion Week particolarmente equilibrata fra grandi nomi e nuovi talenti. Il merito va alla Camera Nazionale della Moda Italiana (CNMI), che questa estate ha riunito attorno a un tavolo le principali case di moda milanesi per organizzare il calendario in profondità

Laura Gonzales, intervista alla designer dell’anno per Maison et Objet

Continua il successo di Laura Gonzales, Architetto e interior designer, premiata come designer dell’anno a Maison et Objet 2019

Pininfarina firma il nuovo grattacielo a San Paolo del Brasile

L’Heritage, ne è uno splendido esempio. Il nuovo progetto del costruttore brasiliano Cyrela firmato da Pininfarina nell’elegante quartiere di Itaim Bibi, noto anche come il circuito di Manhattan: una torre avveniristica di 32 piani con un (solo) appartamento per piano, con metrature che vanno da 570 a 700 metri quadri