ANASSA Hotel a Cipro, l’ultimo rifugio nel Mediterraneo

Category:

Presentare questo magnifico hotel, catturare l’interezza del luogo, incorniciare le sue splendide dimensioni, la sua grande eleganza, la sua eccitante solidità, è una vera sfida.

Anassa Hotel è molto più che la somma delle sue parti.

Le condizioni climatiche di Cipro consentono di trascorrere un soggiorno delizioso dall’inizio di maggio fino a metà ottobre.

Gli imponenti edifici costruiti in stile greco-cipriota, con il tetto di tegole di terracotta, le pareti imbiancate e le persiane blu pervinca, si riversano nelle piscine e nei prati ondeggianti, che a loro volta si riversano sulla spiaggia.

C’è spazio, spazio infinito dappertutto e vedute a 360 gradi sulla bellissima Chrysochou Bay, molto rinomata per le immersioni subacquee al largo della costa.

Le camere sono accoglienti e tranquille con biancheria di lino, le tende di mussola e di notte, con le finestre spalancate, tutto quello ciò che si può sentire è sono le onde del mare che si infrangono sulla sabbia.

sponsored
sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Milano Gallery Weekend: la prima edizione Milanese è stata un successo

Uno dei messaggi di cui Milano Gallery Weekend vuole farsi portatore è che le gallerie sono imprese: investono, producono reddito, mettono in campo competenze, fanno ricerca, partecipano alle fiere e si internazionalizzano, dichiara Pamela Campaner, promotrice dell’iniziativa

Chapter Hotel a Roma: il nuovo di lusso è «smart-rock»

Si chiama Chapter, ha aperto a Roma ed è il primo di una serie di hotel dal lusso accessibile e dall'animo smart-rock. Interni sofisticati, chic e insieme underground

Sberlüsc/Sparkling: Francesca Mo alla Galleria Subert di Milano

Inaugurata il 6 Novembre, la mostra di Francesca Mo alla Galleria Subert di Milano: Sberlüsc / Sparkling - in milanese, brillare - è un omaggio alla città natale della designer e architetto, ma anche un rimando immediato allo scintillio delle pietre inserite nei gioielli