“Wunderkammer Panza di Biumo. L’arte dei piccoli oggetti

Category:

Wunderkammer Panza di Biumo. L’arte dei piccoli oggetti (1966-1992)

Venezia, Negozio Olivetti, dal 12 giugno al 27 ottobre

Realizzata in occasione della 58° Biennale d’arte, l’esposizione raccoglie nel negozio progettato da Carlo Scarpa per Adriano Olivetti nel 1958 una serie di curiosi piccoli oggetti: maquettes, strumenti, invenzioni meccaniche, rarità che il mecenate milanese Giuseppe Panza di Biumo (1923-2010) collezionò o ricevette in dono dagli artisti a lui più cari.

I circa 40 esemplari in mostra raccontano l’attenzione che Giuseppe Panza riservò ad alcuni artisti che produssero oggetti di piccole dimensioni, arte, da lui definita “l’arte dei piccoli oggetti” ed esprime un atteggiamento centrato sull’intimità, il privato e l’individuale.

L’osmosi con gli spazi, le perfette geometrie, la spasmodica attenzione al dettaglio, i gentili giochi di luce di marmo e vetro di Murano dell’architettura scarpiana accolgono in mostra i piccoli oggetti, allestiti sui supporti progettati per esporre le macchine da scrivere Olivetti, come discrete e preziose apparizioni in una “camera delle meraviglie”

Il progetto di allestimento è a cura di Scandurra Studio Architettura, Milano.
Il catalogo della mostra sarà pubblicato da Skira.

sponsored
sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

ANASSA Hotel a Cipro, l’ultimo rifugio nel Mediterraneo

Presentare questo magnifico hotel, catturare l'interezza del luogo, incorniciare le sue splendide dimensioni, la sua grande eleganza, la sua eccitante solidità, è una vera sfida.

Martini presenta il guardaroba Essenza

Design, funzionalità e un forte accento contemporaneo: Martini presenta il guardaroba Essenza La scelta dell’armadio giusto ricopre un ruolo fondamentale nell’organizzazione della propria camera da letto. Martini propone sistemi modulari e flessibili per ogni esigenza, creando la soluzione ideale per tenere in ordine abiti, scarpe, accessori e gioielli

La Ferrari 250 Gto, auto storica da competizione della casa di Maranello, è un’opera d’arte

E' la prima volta che viene riconosciuta a un'automobile la tutela del diritto d'autore. E non è un caso che la protagonista sia una vettura del Cavallino, se si pensa che il Museum of Moder Art (Moma) di New York ha organizzato all'inizio degli anni Novanta una mostra con protagonisti i modelli della Rossa e un'auto da competizione la F1-90 è tra le sei automobili entrate a far parte della collezione storica