Una settimana di discrepanze

Category:

La settimana appena terminata è stata tutto sommato neutrale per il settore lusso, ma non certo priva di eventi. Con i mercati americani in lieve calo, l’Europa, per quanto riguarda lo Stoxx 600, in rialzo di qualche decimale e l’Asia prima negativa e poi in fase di recupero dopo i commenti del presidente della Federal Reserve di New York, non sorprende che anche all’interno del nostro paniere vi siano state performance diversificate.

Complessivamente nove titoli hanno mostrato un calo settimanale, mentre 11 hanno messo a segno l’ennesima ottava di rialzi.

Come dicevamo, sono emersi segnali molto positivi. In particolar modo la storia della settimana è stata senz’altro Burberry, la cui azione ha mostrato i maggiori rialzi giornalieri da un decennio a questa parte, con guadagni che in intraday hanno superato anche il 19%.

Ciò è avvenuto sull’onda dei buoni dati di vendita della nuova collezione curata da Riccardo Tisci. L’entusiasmo degli investitori ha spinto le azioni di questa azienda nell’empireo dei migliori titoli del comparto quest’anno, dopo che i primi mesi dell’anno non erano stati per nulla entusiasmanti.

Si può poi notare che sta proseguendo il pattern delle ultime settimane, con la maggior parte delle perdite concentrate nella parte centrale del nostro tabellone, mentre le aziende più brillanti e quelle in fase di recupero sono oggetto di una rotazione positiva in corso.

Entra nel vivo la stagione delle trimestrali con il colosso Lvmh che riporterà i profitti della prima metà dell’anno il 24 luglio. Questo evento costituirà una spia importantissima della situazione del mercato del lusso in generale. L’importanza di presentare buoni bilanci andrà probabilmente a influenzare un altro nome spesso sulla bocca degli investitori: Tesla, che è stata protagonista di un rally fenomenale (+44% circa dai minimi di giugno).

Con l’economia globale ancora in una situazione di incertezza mostrare forza e solidità è un requisito fondamentale.

Azienda Performance YTDBorsa 
Ferrari71.30%Milanoup
LVMH 51.56%Parigiup
Estee Lauder 46.68%New Yorkup
Christian Dior45.37%Parigiup
Richemont 35.77%Zurigoup
Burberry34.14%Londraup
Moncler 32.07%Milanodown
Hermes 31.18%Parigidown
Kering26.99%Parigiup
Ferragamo18.46%Milanodown
Tifffany15.10%New Yorkdown
Porsche 15.07%Francofortedown
Ralph Lauren8.34%New Yorkdown
Brunello Cucinelli0.83%Milanodown
Tod's-1.36%Milano down
Prada-1.94%Hong Kongup
Capri/Michael Kors-4.19%New Yorkup
BMW-5.84%Francoforteup
Tapestry/Coach-10.22%New Yorkdown
Tesla -22.42%New Yorkup

sponsored
sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Milano Gallery Weekend: Otto Zoo

Otto Zoo è stata fondata da Francesca Guerrizio e Maurizio Azzali nel 2008. La galleria propone un approccio sperimentale alle diverse pratiche dell’arte contemporanea. Il programma si concentra su artisti giovani e middle-career, Italiani e internazionali

MANSUR GAVRIEL: La Capsule Collection omaggia ALEXANDER CALDER

Forme e colori che danno vita a sculture dalla natura cinetica: l’opera di Alexander Calder, l’artista americano del Novecento, si basa su complessi meccanismi in grado di muoversi e di attivarsi interagendo con l’uomo

LVMH per la holding del lusso è un vero boom

Le azioni del gruppo LVMH crescono di quasi il 50% da inizio anno, trascinando il comparto del lusso al rialzo. Il prezzo delle azioni è passato, in poco più di nove mesi, da 253,3 euro di inizio 2019 agli odierni 375,8 euro