Disegno Mobile: l’ultima frontiera del lusso consapevole

Category:

Disegno Mobile è un nuovo brand di design Made in Italy, fatto a mano ed ecosostenibile, l’ultima frontiera del lusso consapevole che da poco ha fatto ingresso nel mercato.

Ne abbiamo parlato con l’ideatrice e designer Gabriella Rossi.

Da dove nasce Disegno Mobile?

Disegno Mobile è nato da un’idea di qualche anno fa, dopo un’esperienza ventennale nella progettazione di interni della casa, ho pensato di disegnare una collezione essenziale, lineare, che ricordasse un po’ il design scandinavo degli anni ’50 e che coniugasse ecosostenibilità e multifunzionalità. Questa mia idea ha iniziato a prendere forma alla fine del 2018 quando ne ho parlato con Alessandro Tamborini, da poco entrato nella società Pelty s.r.l che, insieme ai suoi soci, ha deciso di investire nella mia idea che oggi è diventata realtà.

Perche’ il nome Disegno Mobile?

La parola disegno vuole richiamare l’atto in sé del disegnare, che è essenziale, pulito, volutamente molto semplice. Mobile perché si rifà alla tradizione mobiliera italiana e allo stesso tempo perché è letteralmente mobile all’interno dello spazio in cui il prodotto è collocato. Un nome molto semplice che da subito comunica i valori essenziali del brand.

Disegno Mobile

Quali sono questi valori?

Design come ho detto, sostenibilità, artigianalità e rispetto del lavoro. Tutti i prodotti Disegno Mobile sono ecosostenibili, ossia sono realizzati in legno di rovere massello proveniente da aree di riforestazione controllata, che per noi significa valorizzare il passato, vivere nel presente, ma pensare a costruire il futuro. Le finiture vengono realizzate con l’impiego di collanti a base d’acqua, olio e cera naturale e anche i rivestimenti sono in fibre naturali, come il lino e la juta e la linea per la tavola è in ceramica, materiale nobile che arriva dalla terra. Poi ogni prodotto è realizzato a mano da artigiani che provengono dal nostro territorio, Lombardia e Piemonte, che dedicano cura e dedizione ad ogni pezzo che producono.

Disegno Mobile

Come è composta la prima collezione che avete lanciato?

La prima collezione – Forest Collection – è dedicata alla zona living ma non in senso stretto. Come ho detto prima una delle caratteristiche dei prodotti Disegno Mobile è la multifunzionalità, infatti possono essere adattati a diversi tipi di ambiente, sicuramente quello domestico, ma sono ideali anche per uffici e contesti hospitality. In Forest Collection nessun elemento spicca sugli altri, ma tutti i prodotti si inseriscono uniformemente nel concept: dai tavoli di differenti dimensioni ai tavolini da salotto, alle sedie e alla poltrona, fino alla libreria, all’appendiabiti e alle composizioni modulari per gli scaffali e ai cubi porta tutto componibili, passando per una lampada da terra, per finire in un set per la tavola composto da vassoio e un servizio in ceramica. Molti modelli, come i tavoli, gli scaffali, la libreria sono anche personalizzabili.

Disegno Mobile

 

Perche’ avete optato per la personalizzazione?

Perché per noi di Disegno Mobile il benessere della persona è fondamentale e la personalizzazione può permettere ai nostri clienti di soddisfare le loro esigenze di spazio, estetica e comfort. Il nostro obiettivo è quello di creare arredi versatili, perfettamente in linea con i bisogni di chi li vive quotidianamente. Salute e benessere della persona sono centrali per l’azienda: crediamo che solo il rispetto totale per la persona e per l’ambiente in cui vive ci possono consentire di ottenerli.

Disegno Mobile

Progetti per il futuro di Disegno Mobile?

Tanti, per il moment posso dire che stiamo già sviluppando una collezione per la zona notte e una linea tessile.

sponsored
sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

WopArt – Work on Paper Fair a Lugano dal 19 al 22 settembre

La quarta edizione di WopArt - Work on Paper Fair, la fiera internazionale dedicata alle opere d’arte su carta fondata da Paolo Manazza, andrà in scena dal 19 al 22 settembre 2019, al Centro Esposizioni Lugano

Per l’inverno 2019/20, Jeremy Scott fa le cose in grande per Moschino

Per evocare l'eccessivo consumismo, Jeremy Scott, ricostruisce per le sfilate un arredamento da televendita. E con umorismo e fantasia, crea un guardaroba ricamato con lattine di bevande, motivi del dollaro e slot machine e accessori divertenti sotto forma di lavatrice o tubetto di dentifricio

Liu Bolin al MUDEC di Milano

Al Mudec, a partire dal 15 maggio, sono state esposte le fotografie mimetiche dell'artista cinese Liu Bolin, in occasione della mostra "Visibile Invisibile"