Monaco Yacht Show: “Mine is bigger than yours”

Category:

Il Monaco Yacht Show (MYS), da sempre emblema del lusso e dell’eleganza, si svolge nell’iconico Port Hercules, nel Principato di Monaco, in la Costa Azzurra.  Circondati da spettacolari scogliere che si ergono contro il cielo, con il nuovo e magnifico Monaco Yacht Club alla base, ispirato alle forme di un megayacht, le superstar della settimana sono i 125 superyacht dal valore combinato di $ 4,4 miliardi.

Uomini d’affari miliardari, celebrità, costruttori di superyacht e broker, oltre a numerosi party people, si sono dati appuntamento el secondo paese più piccolo del mondo per acquistare, conoscere, parlare o semplicemente fare festa durante il Monaco Yacht Show.  I superyacht in esposizione sono alcuni dei palazzi galleggianti più nuovi, più grandi e più costosi del pianeta.  I visitatori posso inoltre ammirare i più moderni accessori nautici, tender, sottomarini, elicotteri e auto fantastiche.  Quest’anno il Car Deck ha presentato una selezione di Mercedes vintage del Museo Mercedes-Benz di Stoccarda.

Il Monaco Yacht Show ha aperto per la prima volta i battenti nel 1991, grazie al sostegno da Sua Altezza Serenissima il Principe Alberto II di Monaco.  I superyacht esposti sono passati da 32 a 125 nel 2019. I visitatori quest’anno sono stati oltre 30.000.  Celebrità come Robert Redford, Nicole Kidman, Gwen Stefani, Andrea Bocelli, tra gli altri, si sono messi a disposizione di Sua Altezza per l’annuale Global Ocean Gala, che si è svolto accanto al Casinò di Monte Carlo.  “L’Oceano svolge un ruolo fondamentale nell’equilibrio climatico e nella vita del nostro pianeta, producendo il 50% del nostro ossigeno e assorbendo il 25% di CO2.  Combattere la crisi climatica inizia con la protezione del nostro Oceano, e non possiamo affrontarne un problema senza prima rivolgerci avere affrontato anche l’altro”, ha affermato il Principe Alberto II.

Il MYS 2019 ha contato 600 espositori, 125 superyacht, 60 nuovi tender e 30 auto e moto.  Il primo premio per lo yacht più ecologico è stato assegnato a Attila, 209,97 piedi / 64 metri, realizzato dal cantiere italiano SanLorenzo.  Il miglior premio per l’interno è stato assegnato a “TIS”, di 365 piedi / 111 metri, costruito dal cantiere navale tedesco Lurssen e progettato dallo studio britannico Andrew Winch.  “Excellence”, 80 metri, del costruttore tedesco Abeking & Rasmussen, ha vinto due premi per il miglior design esterno e per il più sofisticato, grazie alle innovazioni sostenibili e all’armonia fluida dentro e fuori.

Alcune persone sembrano avere più soldi di quanti ne possano spendere.

Quindi nello spirito di “io ce l’ho più grande”,  ecco i dieci più grandi superyacht esposti al MYS 2019.

  1. “TIS”, 365 piedi di Lurssen
  2. “AMADEA”, 348 piedi di Lurssen
  3. “Phoenix 2”, 295 piedi di Lurssen
  4. “DreAMBoat”, 209 piedi di Oceanco
  5. “BOLD”, 278 piedi di Silver Yachts
  6. “Her Comes The Sun”, 272 piedi di AMELS
  7. “Secret”, 270 piedi di Abeking & Rasmussen
  8. “Eccellenza”, 263 piedi di Abeking & Rasmussen
  9. “Dragon”, 260 piedi di Columbus Yachts
  10. “Mimtee”, 258 piedi di CRN

I debutti mondiali più importanti al Monaco Yacht Show includono “MADSUMMER” di Lurssen e “SYZYGY” di Feadship.  Feadship ha festeggiato i suoi 70 anni con una speciale esibizione, “I gioielli della corona”, che includeva medaglioni di vetro con i nomi di quasi tutte le barche costruite dal cantiere dal 1949. Riva ha esteso il suo marchio alla categoria degli yacht, lanciando il suo primo yacht, Riva 50  Metro M / Y “Race”.  ICON Yachts ha annunciato la sua partnership con Sunseeker per creare i primi yacht Sunseeker con Sunseeker 161.

Madsummer, Nice, France, 2019

Uno degli yacht a motore dall’aspetto più originale in vendita durante il MYS è “Adastra”, che sembra, più che uno yacht, un’astronave pronta a volare in orbita.  “Solo” di Tankoa Yachts sembra invece una grande barca per le feste, con aree dedicate all’intrattenimento quasi ovunque e persino un eliporto che si trasforma in una pista da ballo.


“Attila” di San Lorenzo ha tre piscine e una cantina climatizzata in grado di contenere fino a 500 bottiglie.  “Metis” di Benetti intrattiene gli ospiti di tutte le età con un parco giochi per bambini, un tavolo da backgammon, un salotto privato e una palestra con vista sul mare.  La nave a vela “Ghost” è un’originale bellezza in vendita, perfetta per navigare in tutto il mondo.  Durante un tour, il Capitano di Ghost ha spiegato perché tutte le barche hanno nomi femminili “All About You”, lungo 164 piedi, è un altro yacht a vela speciale in vendita esposto al MYS.  Sunreef, produttore di catamarani di lusso, ha presentato il suo “Sunreef 80”, perfetto per gli amanti dei gatti.


“Flying Fox” di Lurssen è il più grande yacht charter del mondo, lungo 446 piedi.  Il “TIS” di Lurssen può essere noleggiato per una “piccola” cifra di 2,2 milioni di euro a settimana.

Per aiutare tutti questi superyacht a trovare una “casa”, luoghi come Porto Montenegro e Saint Barth Yacht Club erano a disposizione per incontrare e conoscere gli appassionati di barche al MYS.

Henk de Vries, di Feadship, ammette di costruire un prodotto di cui nessuno ha bisogno.

“Realizzo il prodotto più inutile che si possa desiderare, ma lo faccio talmente bene che è impossibile non desiderarlo”.

Ma ha davvero bisogno di una barca che costa oltre 500 milioni di dollari?

Oltre ai miliardari acquirenti, anche i costruttori di yacht stanno diventando ricchi e costruendo vere e proprie dinastie familiari, a partire dai Lurssens tedeschi, dall’olandese De Vries e dall’italiano Vitellis di Azimut Benetti.  La richiesta di megayacht è iniziata con i “magnati rapinatori” della Gilded Age ed è passata poi ai Vanderbilt e ai J.P.Morgan, seguiti dai magnati greci della spedizione, dalle star del cinema di Hollywood e dalle famiglie reali.  Oggi gli acquirenti che competono per avere le barche più grandi includono gli sceicchi del Medio Oriente, gli oligarchi russi, i titani della tecnologia e i magnati immobiliari. Attualmente ci sono oltre 350 superyacht in costruzione.

Durante il Monaco Yacht Show sembra che ci siano feste in continuazione.  Dopo tutto, a chi non piace fare festa?  Ai costruttori di yacht e ai broker piace ringraziare i loro clienti con ricchi premi, non ultimo, l’invito al  concerto annuale di Lurssen ospitato al Monaco Yacht Show.  Quest’anno, Lurssen ha decorato interamente il club con tentacoli verdi, in onore – immaginiamo – del gigayacht Octopus da 414 piedi, di proprietà del compianto co-fondatore di Microsoft Paul Allen.  Gloria Gaynor ha dato il via alla festa per Lurssen, che è durata fino alle prime ore dell’alba sotto il cielo scintillante di Monaco.

Esattamente alle 18:00 del giorno di chiusura, il tradizionale ensemble di sirene navali inizia a suonare per circa quindici minuti, segnalando la fine dell’evento.

Arrivederci al prossimo anno….

Non proprio, perché questa settimana apre le porte il più grande salone nautico al mondo a Ft. Lauderdale. Il Ft. Lauderdale International Boat Show celebra il suo sessantesimo anniversario dal 30 ottobre al 3 novembre. Fondato nel 1959, molto prima dell’esistenza di Internet o addirittura prima che il primo uomo camminasse sulla luna, il salone attira 110.000 visitatori e 1200 espositori in rappresentanza di 52 paesi, con oltre 1500 barche in mostra.  Quest’anno il salone sostiene i programmi di soccorso alle vittime degli uragani nelle Bahamas, tra cui Mission of Hope e One Bahamas Fund.  È stato aggiunto inoltre un nuovo villaggio Superyacht.  Verranno stappati litri su litri di vino rosé, grazie a Whispering Angel e Ulysses Nardin, che garantirà che tutti siano in perfetto orario per saltare da uno yacht all’altro.

sponsored
Hope Gainer
Hope Gainer
Hope Gainer is President of Hope International & Managing Director, Hope International Properties. She is a global imagemaker, marketer and branding expert with over 30 years of lifestyle experience with a focus today on the luxury market. She produces unique, upscale events around the world. Gainer is a contributor to several luxury magazines and Huffington Post. She also represents spectacular ‘trophy’ real estate properties in Miami and globally. Traveling to unique destinations and experiencing new adventures around the world is her favorite pastime.

Related Posts

La meravigliosa Quinta Mansion di Sylvester Stallone

Attore, regista e sceneggiatore, Stallone è anche un prolifico pittore le cui opere sono state esposte in musei e gallerie d'arte negli Stati Uniti, in Francia, Russia e Svizzera. Il suo film più recente, Rambo: Last Blood, in cui affronta un cartello di droga messicano, ha registrato finora incassi al botteghino per oltre $ 91 milioni

La Fashion Experience e il Design Strategico

Il ruolo del design strategico in generale e, in particolare, il rapporto di questo importante settore di attività con il mondo del luxury, in un momento di attesa ripresa del settore

Epoch, Daniele Bongiovanni presso The Wall Space Gallery a Falkirk, Scozia

La mostra personale del pittore Daniele Bongiovanni, a cura di Giosuè Allegrini e Ayshia Taskin, sarà presentata in anteprima alla The Wall Space Gallery di Falkirk (Scozia) il 5 giugno