Exclusive Residences and Luxury Resorts

Category:

Descritto dalla rivista Forbes come “l’uomo d’affari che ha cambiato Mosca in meglio”, Vladislav Doronin, che ha sviluppato oltre 71 progetti immobiliari per un totale di oltre 7 milioni di metri quadrati, non sembra avere intenzione di fermarsi. Dopo aver acquistato gli Aman Resorts, il marchio top di gamma per i viaggiatori alla ricerca del lusso, che comprendono oggi 34 luxury resort, hotel e progetti residenziali in 21 paesi, ora gestisce un portafoglio globale di proprietà. Nel complesso, Doronin è un affermato investitore internazionale e sviluppatore immobiliare focalizzato su immobili di lusso residenziali, commerciali e alberghieri.

Doronin sta ora affrontando il mercato degli Stati Uniti attraverso la sua società americana, OKO Group, di cui è presidente e CEO. Ha una carica simile in Aman ed è il fondatore della sua prima società, Capital Group, in Russia. Attualmente sta sviluppando diversi progetti a Miami e sta riqualificando l’iconico Crown Building di New York vicino a “Billionaire’s Row”, che presto diventerà Aman New York. Doronin ama lavorare con i migliori architetti del mondo. Doronin ha espresso con chiarezza le sue opinioni sull’architettura e lo sviluppo delle proprietà:
“Nel migliore dei casi, lo sviluppo delle proprietà utilizza il linguaggio dell’architettura per incarnare lo spirito dei tempi, lo spirito della città e l’estetica di un determinato ambiente urbano.”

Per comprendere appieno quest’uomo del Rinascimento, vale la pena dare un’occhiata alla sua educazione: Vladislav Doronin nasce circa 56 anni fa a San Pietroburgo, la ex Leningrado dell’Unione Sovietica, dove suo padre lavorava come economista e direttore della prestigiosa Accademia delle Scienze, mentre sua madre era una docente universitaria di lettere. I suoi genitori amavano l’arte, e ogni fine settimana visitavano insieme a lui un museo. Questo lo ha portato a diventare un appassionato collezionista d’arte, con una collezione che include molti dei nomi più noti dell’arte contemporanea, come Jeff Koons, Frank Stella, Andy Warhol, Julian Schnabel, Anish Kapoor, Salvador Dali e Pablo Picasso. Oggi, Doronin dedica la propria attività filantropica a sostenere artisti promettenti attraverso la sua fondazione.
Doronin inizia poi a viaggiare al di fuori della Russia nel 1985, con solo 250 dolllari in tasca. Vuole assorbire tutto, vedere tutto… Il Louvre a Parigi, Firenze, Roma e infine l’America, nel 1986, e poi l’India, per studiare yoga. Nel frattempo, si laurea all’Università statale Lomonosov di Mosca, quindi procede rapidamente verso Hong Kong dove, nel 1990, diventa un commerciante di materie prime e inizia a muoversi in ambienti più esclusivi. Visita così il suo primo Aman Resort, Amanpuri, e diventa un “Aman Junkie”, come vengono chiamati affettuosamente i fan più entusiastici del brand. Gli viene poi offerto di diventare un partner per l’acquisto di Aman Resorts e il resto, come si suol dire, è la storia di Aman, che inizia nel 2014 con la nuova proprietà di Doronin. Per l’imprenditore, è stato come acquistare il gioiello della corona del mondo dell’ospitalità, con un marchio già presente in 21 paesi.

La carriera nello sviluppo immobiliare di Doronin inizia con la fondazione della sua prima compagnia a Mosca, Capital Group, nel 1993, che è oggi una delle aziende di sviluppo immobiliare di maggior successo in Russia. Passa dai grattacieli commerciali a quelli residenziali, fino a City of Capitals, dove possiede un attico. La sua residenza-capolavoro si chiama Capital Hill Residence, nella campagna isolata fuori Mosca, progettata dal grande Zaha Hadid. Ora i sogni americani di Doronin si stanno realizzando, mentre i suoi primi progetti a New York e Miami sono sul punto di essere completati. Il nome stesso della sua società, OKO, che significa occhio in antico russo, si adatta perfettamente alle tendenze visionarie di Doronin.
“Mi piace l’America non solo perché l’economia sta andando relativamente bene, ma perché è un paese molto sicuro. In America, ti senti tranquillo. Le persone vogliono vivere qui, portarci i loro figli. Miami è una città in costante divenire. Ci vado da 15 anni e l’ho vista cambiare, ora è davvero una città che non dorme mai. A Miami abbiamo tre progetti in corso, così come a New York. Sto anche prendendo in considerazione altre città, come San Francisco e L.A.” Il primo sviluppo residenziale di Doronin a Miami, una torre di 197 metri e 57 piani chiamata Missoni Baia, è nato in collaborazione con la casa di moda italiana Missoni, ed è la prima torre condominiale a portare questo marchio. A Miami, Doronin ha anche lanciato Una Residences con i famosi architetti di Chicago Adrian Smith + Gordon Gill che hanno progettato il Burj Khalifa a Dubai. Il prossimo step sarà uno sviluppo commerciale ad uso misto, sempre a Miami. Inoltre, Doronin sogna di aprire un Aman a Miami, se si presentasse la giusta opportunità nella giusta posizione. Ma per Vladislav Doronin, l’ultimo grande successo è il Crown Building Aman a New York, un edificio a sviluppo verticale che aprirà nel 2020 in seguito al successo di Aman Tokyo, la prima location urbana del brand. Comprenderà 20 residenze private e 83 camere d’albergo più un attico di 5 piani, una spa, una cigar lounge, una cantina dei vini, un jazz club e 3 ristoranti.

“Abbiamo sviluppato un resort in verticale anziché in orizzontale, ma esteticamente abbiamo mantenuto lo stesso DNA (Aman).”
Ma New York non è il punto d’arrivo della crescita di Aman sotto la guida di Doronin. Doronin, infatti, ha portato il suo marchio in cielo – letteralmente. Nel 2017 ha lanciato Aman Private Jet Expeditions, che include un tour dell’Asia e una spedizione intorno al mondo.
E, se ciò non bastasse, Doronin ha aggiunto una versione velica, con Aman Cruises. In questo modo, gli appassionati di Aman possono sperimentare il loro marchio a terra, in aereo o in mare. Inoltre, possono portare a casa i prodotti per la cura della pelle Aman, di recente creazione, con packaging progettato dall’architetto Kengo Kuma. Destinazioni come il Messico, nella penisola di Baja, ora vantano il loro primo resort Aman. Sono state integrate nuove ispirazioni culinarie, così come nuovi sport di cui Doronin è appassionato, tra cui kitesurf, windsurf, sci d’acqua, flyjets e biciclette Schiller. Il benessere ha un ruolo importante tanto nella vita personale di Doronin quanto nelle sue location Aman. Medita quotidianamente e pratica yoga qigong.
“Bisogna imparare a concedersi qualche ora o almeno un’ora e mezza della giornata. Bisogna essere severi e trovare tempo per sé, ogni giorno.”
“La salute e il benessere sono diventati sempre più importanti con l’aumentare della durata della vita, la vecchiaia dura più a lungo. Ci preoccupiamo di più di poter godere di una qualità di vita sana ed elevata.”
In questo senso, Doronin considera Aman come un punto d’accesso verso uno stile di vita olistico.

Ma dove abita questo globetrotter di successo con un’energia apparentemente infinita?
“La mia casa è su un aereo. L’anno scorso ho trascorso 798 ore in aereo.”
Tuttavia, quando gli viene chiesto cosa gli piace fare nei periodi di inattività per ricaricare le batterie, dice che gli piace viaggiare. Quando è davvero stanco, si ritira nel Bhutan, dove Aman ha 5 proprietà, e lì visita monasteri e pratica yoga tibetano. Gli piace anche fare gite in famiglia con le sue 2 figlie. Ma la sua vera via di fuga è il kitesurf. “È l’unico momento in cui non porto con me il telefono”. Quindi, in questo mondo moderno fatto di multitasking infinito e dispositivi elettronici inseparabili, il miglior modo per rilassarsi per questo incredibile imprenditore è stare lontano dal suo telefono! Alleluia!

Per ulteriori informazioni sui progetti di OKO Group Miami o sulle residenze AMAN NYC contattare: estates@excellencemagazine.luxury

sponsored
sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Progetto 2020: una nuova edizione del Magazine in lingua araba e il Salone delle Eccellenze a Dubai nell’anno dell’EXPO

La nostra offerta editoriale, che si affianca ad una piattaforma articolata di servizi alle imprese per lo sviluppo del business, che comprende anche attività di networking, organizzazione eventi e attività propedeutiche alla apertura di nuovi mercati, si arricchisce di una nuova testata che si affianca all’edizione dedicata al mercato internazionale e allo speciale Excellence Magazine Green.

Maison et Objet, a Parigi si celebra il design

Come altri eventi passati, questa edizione di Maison Et Objet è stata una celebrazione del design, della creatività e della qualità che ha ospitato numerosi marchi di lusso, straordinari designer di interni e incredibili conferenze

The Grappa Cocktails in a handbook

Un libro per scoprire i molteplici modi di bere la Grappa, distillato d'eccellenza prodotto da 240 anni da Nardini, una delle più antiche aziende europee.