Toyin Ojih Odutola, La Teoria Compensativa

Category:

Si apre a Londra la prima mostra in assoluto nel Regno Unito, dell’artista nigeriano-americano Toyin Ojih Odutola, che in questo epico ciclo di nuove opere esplorerà un mito antico immaginato, con un coinvolgente sottofondo sonoro dell’artista Peter Adjaye.

Toyin Oji Odutola

Toyin Ojih Odutola, riconoscendo la penna come “strumento di scrittura prima”, gioca con l’idea che il disegno possa essere una forma di narrazione. Lavorando esclusivamente con materiali da disegno tra cui pastello e carboncino, affronta il suo processo di disegno come pratica investigativa.

Toyin Oji Odutola

Ojih Odutola propone finzioni speculative, invitando lo spettatore a entrare nella sua visione di un mondo incredibilmente familiare ma fantastico. Lavorando come un’autore o un poeta, spesso trascorre mesi a creare narrazioni immaginarie estese, che si svolgono attraverso una serie di lavori per suggerire una struttura di episodi o capitoli.

Toyin Oji Odutola

Attingendo a una gamma eclettica di riferimenti, dalla storia antica alla cultura popolare alla politica contemporanea, Ojih Odutola incoraggia lo spettatore a mettere insieme i frammenti delle storie che presenta.

sponsored
sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Pinko alla Shanghai Fashion Week

Pinko, unico brand italiano in calendario, ha voluto dare continuità alla propria presenza scegliendo, come ha precisato Pietro Negra, Amministratore Delegato di Pinko, di partecipare prendendo atto che per il settore fashion l’integrazione con il digitale sarà sempre maggiore specialmente per quanto riguarda gli eventi

Excellence Fashion Diaries: Calicanto Luxury Bags, la Linea Sottile tra Moda e Architettura

Ci sono quegli oggetti immaginifici, che piacciono perché non sono solo belli, ma sono interessanti, dei feticci irresistibili e desiderabili come un’opera d’arte. Il libro Il lato oscuro del design mette in luce quei prodotti appunto definiti paradossalmente di design, quando in realtà non adempiono alla loro vera funzione d’uso pratico che migliora un’azione quotidiana, ma svelano solo la propria anima estetica, elitaria. Uno fra tutti? Lo spremiagrumi di Philippe Starck, un esempio di oggetto cult la cui appartenenza ne comunica uno status symbol e la soddisfazione del desiderio del fruitore

Five Points collection, Gianfranco Ferré Home

Dettagli raffinati, linee pure e proporzioni eleganti per la collezione Five Points, caratterizzata da un approccio di design contemporaneo, presenta una combinazione senza precedenti di materiali sofisticati e pregiati, che esprime perfettamente lo spirito eclettico di Gianfranco Ferré Home