Riccardo Maria Monti CEO of Triboo

Category:

Intervista effettuata prima dell’emergenza Coronavirus

Una nuova intervista di Anita Lo Mastro, che nella splendida cornice dell’Hotel Regina Baglioni di Roma, incontra Riccardo Maria Monti, un personaggio d’eccellenza a noi già noto nella veste di Presidente  dell’ICE e di Italfer, oggi Amministratore Delegato della società per azioni Triboo, che si occupa prevalentemente di digital.

Un nuovo ruolo in una delle società più attive e innovative nel mondo digital. Quali sono i tuoi obiettivi?

La sfida del digital mi ha sempre attirato, ho lavorato molto in questo settore diversi anni fa quando fondai, insieme ad altri partner, la Vippi web, che poi diventò Valeoutim che abbiamo poi venduto al gruppo giapponese NTT DATA. In questi ultimi anni il digital ha stravolto le nostre vite, basti pensare ai social e all’impatto che hanno sulle nostre vite sulla politica e sulle istituzioni e all’e-commerce che di fatto 10-15 anni fa non esisteva e adesso è diventato uno dei mega trend più importanti.

Triboo è il principale operatore italiano B2B di siti e e-commerce e il 3 editore digitale in Italia ed è la prima agenzia digitale. Ci occupiamo di progetti creativi, di servizi per le imprese del digitale. Triboo è quotata in borsa, è un azienda molto giovane con circa 500 dipendenti con un’età media di 29 anni, con tantissima energia.

Lavoriamo in Cina, in Medioriente, siamo presenti a Londra e a Madrid stiamo crescendo ed è un ambiente molto divertente, molto stimolante. Dopo un pò di anni trascorsi all’interno delle istituzioni ti dirò che è un gran piacere stare in mezzo a tanti giovani in un luogo con tanta energia, informale e con pochissime regole.

Informale… sino ad un certo punto immagino, visto il tuo incarico come Presidente dell’Associazione Italia Emirati. Quali sono i progetti legati ad Expo 2020?

L’associazione Italia Emirati è un’Associazione estremamente interessante poiché riunisce le principali corporation attive nei due Paesi in un anno in cui si avvicina Expo che inizierà ad ottobre 2020, un momento importante e particolare l’Arabia Saudita e gli Emirati sono vicine di sta creando un unico grande distretto del Golfo, sta ripartendo il paese su integrazione della GCC Gulf Cooperation Countries e in questo mega processo Expo Dubai 2020 può risultare un sistema di catalizzazione.

L’Italia che sta sviluppando un padiglione meraviglioso io sono convinto che come per Milano e per Shangai sarà uno dei primi 3/4 padiglioni più visitati, c’è tanto da fare sulla parte infrastrutturale ma ora c’è da lavorare sui contenuti e l’associazione Italia Emirati proverà a dare il suo contributo per generare iniziative ed eventi a cavallo di questo meraviglioso programma di Expo 2020 per valorizzare l’Italia e il suo ruolo di grande player industriale nel Golfo Persico.

Immagino che ci sia sempre qualche nuovo progetto?

Progetti in questo momento ne ho tanti. Io non ho mai abbandonato la mia anima imprenditoriale, ho fatto nascere molte start up.

Credo molto nel rilancio del sud e ho scritto un libro su come rilanciare quest’aria del nostro Paese.

Le mie start up sono tutte a Napoli dove ci sono le mie radici e al momento sto lavorando su un paio di iniziative molto interessanti una nel digitale con una piattaforma web che ottimizza la proposta di vini e alcool per il settore della Eureca ristorazione e travel e un’altra piattaforma sulla mobilità elettrica. Tutte iniziative che spero trovino un sbocco  anche internazionale e nel frattempo stando già dando lavoro a tanti giovani.

Possiamo pensare ad una partnership tra l’Associazione Italia Emirati ed Excellence Emirates?

Assolutamente si, è naturale che Excellence possa essere un veicolo molto interessante e sono convinto che possiamo dare un contributo.

Grazie per il tempo che ci ha dedicato.

sponsored

Related Posts

Serena Luxury Mosaic alla Venice Glass Week 2020

Per la Venice Glass Week 2020, selezionato per la collettiva "The Venice Glass Week Hub", Michelangelo Serena ha esposto la da lui disegnata lampada a sospensione "Aureo", in numero 4 elementi che corrispondono alle sue quattro diverse declinazioni.

Sustainable Brand Platform: la blockchain a sostegno della sostenibilità della filiera della moda

La piattaforma offre una valutazione analitica dell’impegno e dei risultati in termini di sostenibilità e di responsabilità sociale di brand emergenti internazionali. Per farlo, sfrutta la tecnologia blockchain, basata su trasparenza, affidabilità e validità delle informazioni

Gran Premio Nuvolari 2020

Questa 30ª edizione riunisce a Mantova, città dalla quale il Gran Premio parte e arriva, il gotha dell’automobilismo storico insieme a vetture leggendarie per onorare il mito di Tazio Nuvolari: lo sportivo che più di ogni altro ha segnato la storia del XX secolo