Etro, the show must go on!

Category:

Etro non rinuncia alla sfilata fisica. La casa di moda meneghina mette la propria firma sulla prima edizione della Digital Fashion Week di Milano con uno show misto dal vivo, in programma il prossimo 15 luglio alle ore 10,00 presso il Four Seasons Hotel.

Ospiti selezionati per l’evento che presenterà la collezione Uomo e la pre Donna Primavera/Estate 2021 della maison, nota per le fantasie Paisley, che sarà trasmesso anche online sulle piattaforme dedicate del marchio e di Camera Nazionale della Moda Italiana.

Etro

Abbiamo deciso di presentare le collezioni con una sfilata fisica per dare un messaggio di forte positività, fondamentale in questo momento per il sistema moda e la città di Milano

dichiarano Kean e Veronica Etro.

Riconosciamo l’importanza del digitale, ma crediamo anche che le interazioni dal vivo siano per la moda fondamentali

aggiungono i due stilisti.

Siamo felici di poter coinvolgere gli invitati in un’esperienza reale, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza vigenti e della salute pubblica, e di poter comunque raggiungere un pubblico più ampio grazie al digitale

concludono.

sponsored
Editorial
Editorial
Our editorial staff includes people with different professional backgrounds who share a passion for writing and who want to create and develop a dialogue with their readers and with the world.

Related Posts

Le spettacolari case vacanze di Justin Bieber

Justin è famoso quasi per le sue stravaganti vacanze, come lo è per la sua lunga lista di canzoni e video di successo

Unimpresa, crolla valore quotate, meno 100 miliardi in un anno

Studio dell'associazione sul possesso delle aziende italiane. Meno della metà delle quote di società presenti sui listini finanziari - il cui valore è crollato complessivamente di 100 miliardi negli 12 mesi - è detenuta da soggetti stranieri

Kansai Yamamoto la sua eredità ci parla di bellezza e tradizioni

Impossibile scindere l’immagine di Kansai Yamamoto dalla sua creatura più famosa, la suit “Tokyo Pop”, realizzata per David Bowie nel 1973