Excellence Fashion Pills: MSGM, Air Jordan Dior

Category:

Torniamo con la nuova rubrica Excellence Fashion Pills: un concentrato di novità di moda raggruppate in un unico articolo. Dalla capsule collection green di MSGM all’activewear di lusso Air Jordan Dior: ecco quello che ci riserva la moda ora e prossimamente.

Moda secondo etica. Un progetto sempre più condiviso dai brand quello di combinare creatività, lusso e sostenibilità.

L’ultimo a svelare la propria anima green è MSGM, il marchio fondato nel 2009 da Massimo Giorgetti, che ha appena introdotto la capsule collection Fantastic Green. Felpe, pantaloni, t-shirt e shorts mantengono la loro prospettiva contemporanea dell’universo caleidoscopico MSGM e la tradizione sartoriale unendole ad una produzione consapevole. Il materiale d’elezione della linea è la fibra di cotone biologico certificato Gots e Bci, la tintura dei capi è affidata a coloranti speciali responsabili di abbassare drasticamente le emissioni inquinanti. L’inchiostro biodegradabile per tessuti a base acquosa e ricavato da materie prime di origine naturale e prive di agenti chimici, infine, ha permesso di realizzare le grafiche.

La svolta ambientalista di MSGM coinvolge anche gli elementi di merchandising e i materiali per la distribuzione: le etichette interne sono in poliestere riciclato, mentre le grucce e buste sono in plastica riciclata e riciclabile.

Difficile immaginare il futuro senza pensare ad una moda green. Dobbiamo tutti lavorare perché la filiera produttiva si evolva, si trasformi nel rispetto dell’ambiente. Con la collezione ‘Fantastic green’, MSGM avvia un processo di sperimentazione e di innovazione, che la porterà a ripensare, passo dopo passo, tutte le attività in chiave green. Si assume un impegno concreto e firma una dichiarazione di amore per la natura, una dichiarazione che sentivo il dovere di fare, soprattutto in questo momento

ha dichiarato il direttore creativo in una nota.

La capsule collection Fantastic Green di MSGM approderà sul mercato da gennaio 2021. Never look back, it’s all ahead, d’altronde, è uno dei mantra del brand…

Air Jordan Dior, le sneakers più attese del 2020 hanno fatto il loro debutto sul mercato con una release a sorpresa su Instagram che ha lasciato l’amaro in bocca a tanti fan che non sono riusciti ad accaparrarsi le ambite scarpe. Un meccanismo di vendita giocato sulla velocità del consumatore, della serie chi prima arriva meglio alloggia. Air Jordan Dior è la collaborazione che unisce due nomi iconici della moda in un progetto che racchiude anche pezzi ready to wear e accessori disponibili in alcuni store selezionati dall’8 luglio.

Il risultato è un mix di attitudine active dai riferimenti Eighties e ispirati a Michael Jordan e l’approccio di alta sartoria della griffe francese. Si rintracciano abiti in lana con bottoni con logo Air Dior, giacche bomber con logo Jumpman sulla manica e blazer dalla fodera a fantasia stripes bianche e blu. Non mancano felpe con cappuccio in pelle scamosciata, maglioni in cashmere, shorts, camicie, pantaloni e polo. Le cromie sono declinate in una delicata palette. Pochette, cappelli, collane, un portafogli e foulard in seta stampata sono gli accessori di questo nuovo binomio active-luxury.

sponsored
Letizia Bellitti
Letizia Bellitti
Curious by nature and passionate about everything creative. I have been writing for several years, and I have always been interested in fashion and design. Writing about fashion, art and design is the best way for me to share my passion with others.

Related Posts

Le spettacolari case vacanze di Justin Bieber

Justin è famoso quasi per le sue stravaganti vacanze, come lo è per la sua lunga lista di canzoni e video di successo

Unimpresa, crolla valore quotate, meno 100 miliardi in un anno

Studio dell'associazione sul possesso delle aziende italiane. Meno della metà delle quote di società presenti sui listini finanziari - il cui valore è crollato complessivamente di 100 miliardi negli 12 mesi - è detenuta da soggetti stranieri

Kansai Yamamoto la sua eredità ci parla di bellezza e tradizioni

Impossibile scindere l’immagine di Kansai Yamamoto dalla sua creatura più famosa, la suit “Tokyo Pop”, realizzata per David Bowie nel 1973